Mappa concettuale: Le mastabe



L'arte egizia durò circa 3 millenni, dal 2853 al 30 a.C, non subì influssi esterni per un isolamento culturale e un legame fra arte e religione per onorare gli dei e il faraone. Le prime architetture furono le mastabe, che erano tombe monumentali dei faraoni o dei nobili riunite in necropoli e collocate a Occidente, verso l'Amenti o regno dei morti.
Le mastabe hanno una pianta rettangolare, appartengono al regno antico, hanno mura di 5-6 m a scarpate, all'esterno sono dipinte con colori vivaci, hanno false porte e molte camere, sono composte da due parti: una sotterranea (il sepolcro) e una in superficie, ovvero camere per offerte e preghiere.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".