Differenza tra articoli e pagine su Wordpress


Wordpress mette a disposizione due modi per poter scrivere contenuti: articoli e pagine. Questo potrebbe far venire dei dubbi a qualche nuovo blogger perché le due parole possono essere confuse come se fossero una cosa sola, in quanto sinonimi. Nonostante ci siano molteplici somiglianze, vanno utilizzati per usi differenti. In questo articolo potrete imparare a riconoscere la differenza tra articoli e pagine su WordPress, e quindi come vanno utilizzati al meglio sia l'uno che l'altro.

Per chi non avesse ancora capito di cosa stia parlando, vi conviene muovervi nel pannello amministrativo di Wordpress utilizzando il menù laterale e cercarli entrambi. Noterete che gli articoli si creano andando su Articoli > Aggiungi nuovo, mentre le pagine si creano andando su Pagine > Aggiungi nuovo.

Articoli o post: normalmente su un sito Wordpress rappresentano più del 95% del contenuto. Quando si vuole scrivere qualcosa si dovranno utilizzare gli articoli perché sono contenuti legati a una data e per essere utili anche col passare degli anni dovranno essere riveduti eliminando le vecchie cose scritte ed aggiungendone di nuove. Questo se è necessario, ma capita pure che gli articoli obsoleti ricevono molte visite e possono rivelarsi utili ugualmente e a quel punto tanto vale aggiungere un link alla fine per collegare l'articolo vecchio con l'articolo nuovo. In essi sia i visitatore che gli utenti registrati possono aggiungere la loro opinione e chiedere informazioni lasciando un commento (ricordo che i commenti si possano disabilitare).
Ogni articolo creato dovrà essere inserito obbligatoriamente all'interno di una categoria, quella di default è chiamata Senza categoria e conviene rimpiazzarla con qualcosa di più attinente per rendere più facile la navigazione degli utenti. Negli articoli è possibile anche inserire dei tag, il cui utilizzo è simile a quello delle categorie e non bisogna abusarne, per maggiori informazioni leggi: differenza tra categorie e tag su Wordpress.

Pagine: rappresentano meno del 5% dei contenuti di un sito Wordpress e a differenza degli articolo non passano mai di moda in quanto non mostrano la data (elemento che stabilisce l'anzianità dell'articolo). Da essi non si deve sperare che arrivino visite in quanto non appaiono nelle prime pagine dei motori di ricerca perché sono contenuti statici e di poca originalità. Le pagine sono quelle sezioni che appaiono all'interno di un menù, come: Chi siamo, Dove siamo, Contatti, la biografia dell'autore ecc.
Quindi si vanno creare, solitamente, nei primi giorni di vita di un sito per fornire una guida e agevolare e informare l'utente qualora dovesse trovarsi in difficoltà o in dubbio su qualcosa.
Nelle pagine non è possibile aggiungere tag e categorie, però in compenso si possono ridimensionare in modo tale da nascondere la sidebar.

A livello di indicizzazione non cambia molto, sia articoli che pagine possono avere la stessa struttura delle URL e possono essere scritti allo stesso modo.

Come già detto la differenza dipende dal fatto che gli articoli hanno un riferimento temporale, le pagine non hanno tempo.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".