Mappa concettuale: pretese di Mussolini



Benito Mussolini pretese la fine dei dissidente tramite la polizia politica (Ovra), alcune vittime sono Antonio Gramsci, Piero Gobetti e Giovanni Amendola. Pretese il confino per i dissidenti come Don Sturzo, Pietro Nenni, Filippo Turati, Claudio Treves e i futuri presidenti della Repubblica italiana come  Giuseppe Saragat e Sandro Pertini. Pretese attraverso la scuola di obbedire e attua una politica razziale con i media e la propaganda di credere al regime usando la censura. Adottò il protezionismo e l'autosufficienza nella produzione del grano e fa bonificare le paludi. Pretese il controllo sui lavoratori con le corporazioni degli industriali, di risolvere la crisi economica costruendo strade e ferrovie. Pretese inoltre una religione di stato e di formare un impero pronto a combattere.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".