Affianco o A fianco: come si scrive?


Si scrive "affianco", nella forma univerbata, oppure "a fianco" nella forma separata? Qual è la forma corretta?

Al fine di evitare errori imbarazzanti, andremo a vedere quale delle due grafie tra affianco o a fianco deve essere utilizzata per indicare una persona o una cosa che si trova alla sua sinistra o alla sua destra; oppure per indicare un sostegno, un aiuto.



Come si scrive?

I due modi di scrivere sono corretti ma, possono diventare errori a seconda dell'uso che se ne debba fare: per dire "a lato di" la forma corretta è a fianco, per indicare l'azione di "mettere a fianco" la forma corretta è affianco. Qui di seguito vi riportiamo il loro rispettivo ruolo nella grammatica italiana e alcuni esempi con frasi.



Differenze ed esempi

A fianco è una locuzione preposizionale: dove cammino? dove si trova? A fianco di....
- Camminare a fianco di qualcuno.
- A fianco al bagno c'è lo sgabuzzino.


Affianco è la prima persona singolare del presente indicativo del verbo "affiancare": io affianco, tu affianchi, egli affianca...
- Ti affianco nella tua lotta.
- Affianco ancora un po' l'auto al marciapiede, prima che me la graffino.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies