Proposizione Concessiva


Spieghiamo cos'è la proposizione concessiva con questa frase:
  1. Benché fosse proibito fumare, il signore si accese la sigaretta.
Benché fosse proibito è una proposizione subordinata che risponde alla domanda: nonostante che cosa? e concede, cioè ammette, una circostanza nonostante la quale si realizza qualcosa. Equivale a un complemento concessivo (benché fosse proibito = nonostante la proibizione) e si chiama perciò preposizione concessiva.

La proposizione concessiva esplicita è introdotta da congiunzioni e locuzioni concessive come: benché, quantunque, sebbene, per quanto, quand'anche, anche se, nonostante che, tanto più che ecc. Il verbo va al congiuntivo; con anche se si ha pure l'indicativo:
  1. Benché fossi stanco, continuai il lavoro.
  2. Anche se vedo, non ci credo.

La proposizione concessiva implicita è costituita dal gerundio presente preceduto da pure o dal participio passato preceduto da benché, pure, per quanto:
  1. Pur avendo ragione, hai sbagliato.
  2. Benché avvertito, ha fatto di testa sua.


Altre proposizioni concessive

Sono considerate concessive anche le proposizioni contenenti le costruzioni per bello che sia, per grande che fosse ecc. che corrispondono alle espressioni per quanto sia bello, per quanto fosse grande e la costruzione a costo di
A costo di star sveglio tutta notte voglio finire questo lavoro = anche se dovessi star sveglio...


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.