Verbi Transitivi e Verbi Intransitivi


A eccezione dei verbi impersonali, che vedremo più avanti, i verbi sono sempre collegati a un soggetto espresso o sottinteso. Oltre che con il soggetto, i verbi possono collegarsi anche con altri elementi della frase.

Differenza tra verbi transitivi e intransitivi


 Il verbo è transitivo se questo collegamento avviene in modo diretto, cioè senza l'intervento di preposizioni. Nella frase:

Fabio spinge il treno.

L'azione compiuta dal soggetto (Fabio) passa (cioè transita) direttamente sull'oggetto (il treno).
 Il verbo è intransitivo se il collegamento con altri elementi della frase avviene invece tramite una preposizione. Nella frase:

Marco gioca con la macchina.

L'azione del soggetto (Marco) passa sull'oggetto (macchina) non direttamente ma per mezzo della preposizione con.

Per semplificare, possiamo dire che:
Un verbo è transitivo quando può avere un complemento oggetto.
E' intransitivo quando non può avere un complemento oggetto.

La distinzione tra verbi transitivi e verbi intransitivi non è però sempre netta. Infatti un verbo transitivo può presentare un uso intransitivo quando viene usato assolutamente, cioè senza complemento oggetto:

Fabio mangia la torta.
Fabio mangia.

Viceversa un verbo intransitivo ammette talvolta un uso transitivo, specialmente quando il verbo è usato in senso metaforico: correre un rischio, vivere una grande avventura, sognare un bel 13 al totocalcio, giocare un brutto tiro ecc.

LEGGI ANCHE: Frasi con verbi Transitivi
LEGGI ANCHE: Frasi con verbi Intransitivi


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".