Complemento d'Agente e di Causa Efficiente


Il complemento d'agente indica l'essere animato da cui è compiuta un'azione espressa da un verbo passivo. Esso è introdotto dalla preposizione da o dalla locuzione da parte di:
Fu lodato da tutti. 
Fu approvato da parte di tutti.
Romolo e Remo furono allattati da una lupa.

Se l'azione è causata non da persona o animale ma da essere inanimato (da un fulmine), il complemento si chiama allora di causa efficiente.

Esempio con frasi:
  1. Gli impiegati sono stati convocati dal direttore.
  2. Silvia è stata punita da una vespa.
  3. L'albero è stato abbattuto da un fulmine.

Dal direttore, da una vespa, da un fulmine rispondo alla domanda: da chi? da che cosa?

Trasformando la frase da passiva in attiva i complementi di agente e di causa efficiente diventano soggetto, il soggetto diventa oggetto:
  1. Fabio è stato premiato dal professore.
  2. Il raccolto è stato distrutto dalla grandine.
  3. Il professore ha premiato Fabio.
  4. La grandine ha distrutto il raccolto.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".