Commento: A Zacinto, Foscolo


di Ugo Foscolo
Commento:

Il sonetto si presta ad una interpretazione di tipo psicoanalitico in quanto si presenta come un sistema nel quale sono presenti le ansie esistenziali del poeta legate al ciclo della vita e della morte con quel suo inizio a proposito della nascita e con l'ultimo verso che parla della morte dolorosa e illacrimata.

In questo ambito Zacinto si colloca come il luogo della vita ma anche come il luogo degli eroi(Ulisse) e della poesia.Si tratta di una triade di questo tipo: Zacinto (natura)- eroe (Ulisse)-poesia (Omero);la riunione di questa triade è resa possibile da Omero che celebra Zacinto perchè bella e Ulisse perchè eroe. Tuttavia Ulisse è definito bello perchè famoso e sventurato e l'assenza di legami logici ci dice che l'espressione esprime un significato profondo , il quale potrebbe essere proprio questo: ogni vita intensa, aperta alla gloria, lo è anche alla sventura. Il dramma dell'esilio allora assume un significato più generale: è il prezzo da pagare perchè il poeta possa ottenere la gloria.

Nella figura di Venere invece si può individuare una sorta di identificazione con Zacinto, la terra madre feconda, di cui è figlio il poeta, e quindi con la Natura che si sviluppa poi in dea dell'Amore e della Bellezza (Natura-Amore-Bellezza).

Dal punto di vista delle immagini con le quali è costruito il sonnetto (e quindi dal punto di vista strutturale) bisogna osservare che la prima parte della composizione sembra immersa in un'aura di luce solare e di acque dalle quali nasce la vita (il legame acqua-vita è una stratificazione inconscia dell'immaginario collettivo), mentre si chiude con l'immagine della tomba e quindi del buio totale.


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2022, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies