Modi dei verbi


Esistono modi diversi di usare lo stesso verbo.
La forma suona del primo esempio in basso indica una constatazione; suoni del secondo esempio un desiderio; suonerei indica che l'azione di suonare è subordinata a una condizione; suona! esprime un comando ecc. L'azione di un verbo può, quindi, presentarsi a noi in diversi modi (dal latino modus = maniera).
I modi indicano la maniera in cui l'azione si presenta.

I modi del verbo si distinguono in:

finiti(dal latino finitus = determinato), cioè determinati nelle persone e nel numero;
indefiniticioè non determinati nelle persone e nel numero.


I modi indefiniti si chiamano anche forme nominali perché possono essere usati in funzione di nomi:
Leggere (= la lettura) è piacevole.
Fuggendo (= nella fuga) inciampò.


modi finiti sono
l'indicativopresenta l'azione come reale, oggettiva: Io suono.
il congiuntivoesprime desiderio, supposizione, dubbio ecc.:
Oh, se suonassi! Penso che suoni.
il condizionalepresenta un'azione sottoposta a una condizione:
Suonerei se avessi tempo.
l'imperativoindica un ordine, un comando: Suona!



modi indefiniti sono
l'infinitoha valore di verbo e di nome:
Desidero suonare. Suonare è piacevole.
ilparticipioha valore di verbo, di aggettivo e di nome: stella brillante nella notte, viso sorridente, il conducente dell'autobus.
ilgerundioindica il modo, il mezzo con cui avviene l'azione:
Ci divertiamo suonando.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail.