Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino


Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino è un noto proverbio italiano che fa riferimento ad usanze del passato, che ormai non sono più così frequenti nelle nostre case. Ma vediamo nello specifico cosa vuole suggerirci questo detto.

Innanzitutto, andiamo a ricercare l'origine e il significato letterale:

1) Un tempo, il lardo (parte grassa del maiale che viene conservata per usi culinari) veniva tagliato in pezzi con la mezzaluna (una lama ricurva che si tiene con entrambe le mani), e non veniva acquistato sotto forma di comode fette, in vaschette sottovuoto al supermercato, come accade oggi.
Poteva capitare, che il gatto, ingolosito, andava a sottrarre i pezzettini di lardo appena tagliato, fino a che una volta, sarà capitato che il micio, disattento, abbia avvicinato troppo la zampetta, tanto da rimettercela.

2) Un’altra ipotesi affine fa derivare il detto da una storia in cui una gatta, cercando di raggiungere del lardo in una credenza, giorno dopo giorno, fece insospettire il padrone, che piazzò una trappola per topi nelle vicinanze.
L’uomo, infatti, conservava del lardo a casa sua... la gatta, ovviamente attirata dall'odore e dal gusto, se ne approfittava per agire indisturbata e sottrarre a poco a poco il lardo... il padrone però, convinto che i malfattori fossero topi, mise una trappola appunto per catturarli. Il giorno seguente la gatta fece scattare la tagliola e ci lasciò lo zampino.

3) Una terza ipotesi, meno cruenta, fa riferimento all'orma lasciata dallo zampino felino nel tentativo di rubare il lardo lasciato incustodito.



Significato

Il proverbio è un invito alla moderazione. Se si insiste troppo a far qualcosa di sbagliato o di pericoloso e, in ogni caso ritenuta proibita, presto o tardi ci si rimette. Proprio come la gatta, che tanto si è avvicinata al lardo, che ci ha rimesso lo zampino (= la zampa).



Curiosità

Sono molte le persone che sostituiscono il termine "lardo" con "largo", e questo non fa altro che far perdere il senso alla frase.
Tanto va la gatta al largo che ci lascia lo zampino.

La traduzione letterale nella lingua inglese è la seguente: "The cat goes to the lard so often that it leaves its paw".

Tuttavia gli inglesi preferiscono usare il proverbio "curiosity killed the cat" dove non viene fatto alcun riferimento al lardo ma alla curiosità che uccise il gatto. Ma è un proverbio dal significato diverso che serve a scoraggiare qualcuno dal fare troppe domande (chi cerca di farsi gli affari altrui potrebbe subire conseguenze indesiderate).



Uso

Solitamente si utilizza questo proverbio per mettere in guardia chi ha il vizio di appropriarsi della roba altrui, perché prima o poi verrà scoperto.

Esempio:
- Presta attenzione quando ti sporgi dalla recinzione spinata per rubare le arance, che ti potrebbe finire come la gatta che ci lasciò lo zampino.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".