Testo su Jesse Owens in inglese


 (Inglese) More than 75 years after he raced at the 1936 Berlin Olympics, Jesse Owens is still seen as a national hero, having become the first person ever to win four gold medals at one time in Olympic track history. With his victories at the 1936 Berlin Summer Games, his fame was quickly established. These feats soon became legendary, however, because they were accomplished in front of Germany's Nazi dictator, Adolf Hitler, who was loudly proclaiming to the world the superiority of the Aryan race. Almost overnight, Owens, an African American who had grown up in Cleveland, Ohio and studied at The Ohio State University, became an international celebrity for putting a chink in Hitler's propaganda machine. Owens was only 22 when he became an Olympic hero, and he never again competed as an amateur athlete. He spent the rest of his life in a variety of ways: running several businesses, raising a family, promoting the Olympics, and volunteering his time as an advocate for children. Still, he always will be remembered for his celebrated triumphs - both on and off the track - at the 1936 Olympic Games.

(Italiano) Più di 75 anni dopo aver gareggiato alle Olimpiadi di Berlino del 1936, Jesse Owens è ancora visto come un eroe nazionale, essendo diventato la prima persona a vincere quattro medaglie d'oro in una sola volta nella storia delle olimpiadi. Con le sue vittorie ai Giochi estivi di Berlino 1936, la sua fama si è stabilizzò rapidamente. Queste gesta divennero presto leggendari, però, perché sono state compiute di fronte al dittatore della Germania nazista, Adolf Hitler, che stava proclamando ad alta voce al mondo la superiorità della razza ariana. Da un giorno all'altro, Owens, un afro-americano cresciuto a Cleveland (Ohio) e che ha studiato presso la Ohio State University, è diventato una celebrità internazionale per aver messo il bastone fra le ruote al meccanismo di propaganda di Hitler. Owens aveva solo 22 anni quando è diventato un eroe olimpico, e lui non ha mai più gareggiato come atleta amatoriale. Ha trascorso il resto della sua vita in una diversi modi: correndo per diverse aziende, crescendo la famiglia, promuovendo le Olimpiadi, e come avvocato volontariato per i bambini. Eppure, sarà sempre ricordato per i suoi trionfi celebri - sia dentro che fuori la pista - nei giochi olimpici del 1936.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".