Testo: Il Credo cristiano - Credo in un solo Dio...


Testo - Nicea-Costantinopoli:

Credo in un solo Dio,
Padre onnipotente,
Creatore del cielo e della terra,
di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore, Gesù Cristo,
unigenito Figlio di Dio,
nato dal Padre prima di tutti i secoli:
Dio da Dio, Luce da Luce,
Dio vero da Dio vero,
generato, non creato,
della stessa sostanza del Padre;
per mezzo di lui tutte le cose sono state create.
Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo,
e per opera dello Spirito Santo
si è incarnato nel seno della Vergine Maria
e si è fatto uomo.
Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato,
mori e fu sepolto.
Il terzo giorno è risuscitato,
secondo le Scritture, è salito al cielo,
siede alla destra del Padre.
E di nuovo verrà, nella gloria,
per giudicare i vivi e i morti,
e il suo regno non avrà fine.

Credo nello Spirito Santo,
che è Signore e dà la vita,
e procede dal Padre e dal Figlio.
Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato,
e ha parlato per mezzo dei profeti.

Credo la Chiesa,
una santa cattolica e apostolica.

Professo un solo Battesimo
per il perdono dei peccati.
Aspetto la risurrezione dei morti
e la vita del mondo che verrà.
Amen.

Testo - Simbolo degli Apostoli:

Io credo in Dio, Padre onnipotente,
Creatore del cielo e della terra.

E in Gesù Cristo, suo unico Figlio,
nostro Signore,
il quale fu concepito di Spirito Santo,
nacque da Maria Vergine,
patì sotto Ponzio Pilato,
fu crocifisso, morì e fu sepolto;
discese agli inferi;
il terzo giorno risuscitò da morte;
salì al cielo,
siede alla destra di Dio Padre onnipotente:
di là verrà a giudicare i vivi e i morti.

Credo nello Spirito Santo,
la santa Chiesa cattolica,
la comunione dei santi,
la remissione dei peccati,
la risurrezione della carne,
la vita eterna.

Amen.

Breve commento:

La preghiera del "Credo" ci insegna a credere in Dio, perché egli è l'unico creatore del cielo e della terra. Noi professiamo la nostra fede e crediamo in Gesù, suo Figlio Unigenito che per noi e per la nostra salvezza si è incarnato e da Dio si è fatto uomo. Infine il messaggio che ci vuole dare è che attraverso la resurrezione con Dio avremmo la salvezza eterna.

Sia il simbolo niceno che il simbolo apostolico risalgono al IV secolo dopo Cristo (anche se l'origine del simbolo apostolico si fa risalire agli stessi apostoli). Diciamo che prima si recitava più spesso il simbolo apostolico adesso lo si sente generalmente nelle funzioni dedicate ai bambini (è più breve e più semplice) ma anche in altre occasioni. Entrambi si recitano durante la messa in piedi.



1 commenti :

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".