Come acquistare un dominio personalizzato su Blogger (senza la scritta Blogspot)


Negli ultimi anni su Blogger sono cambiate molte cose come i codici del Modello, alcune regole sulla privacy e soprattutto il metodo per acquistare un dominio personalizzato, ciò vuol dire che il mio blog www.scuolissima.com non ha sempre avuto questa struttura così breve infatti prima si chiamava www.scuolissima.blogspot.com ed ho dovuto pagare una cifra di circa 10 € per l'acquisto del dominio senza la scritta blogspot. Questo cambiamento si consiglia sempre farlo all'inizio e non quando il blog ha un costante numero di visite, di contenuti e un buon Pagerank ma anche in questo caso non è un problema, anzi, secondo le statistiche di Google Analytics all'inizio ha comportato un calo del 20% delle visite ma grazie il redirect automatico del blog e dei post dall'indirizzo vecchio a quello nuovo in meno di un mese il calo non era più presente anzi le visite e sopratutto il posizionamento del mio blog sul web era migliorato e di molto. La procedura che ho attuato è stata molto semplice dato che, allora molto inesperto, mi sono servito di guide sparse sul web mentre adesso, dopo questo cambiamento, ho notato che in pochi hanno avuto la pazienza di spiegare passo passo come passare dal dominio di terzo livello ad uno di secondo livello e, dato che proprio oggi voglio acquistare un dominio, scriverò per voi il procedimento completo.


La prima cosa che dovete fare è accedere al vostro blog dalla pagina di Blogger con il vostro account Google e poi andare nella sezione Impostazioni > Di Base > Pubblicazione e cliccate sulla scritta + Aggiungi un dominio personalizzato per indirizzare il dominio registrato al vostro blog. A questo punto si appariranno le Impostazioni avanzate ma voi dovete cliccare solo su Istruzioni per le impostazioni e si aprirà una nuova scheda del browser (non chiudete quella di Blogger).

In questa pagina vengono consigliati alcuni buoni registrar domini e sono i seguenti:
  • EasyDNS
  • GoDaddy.com
  • ix web hosting
  • 1and1
  • Yahoo! Small Business
  • No-IP
Dato che per il mio blog userò GoDaddy.com sono tentato a consigliarvelo, sia perché la guida è riferita solo l'acquisto da GoDaddy, infatti per il blog Scuolissima ho scelto proprio questo registrar e non ho mai avuto problemi ed anche perché in passato veniva consigliato da Blogger stesso.

Quindi recatevi sul sito ufficiale di GoDaddy.com e nella casella di ricerca centrale inserite l'indirizzo del dominio che volete acquistare. Vi faccio un esempio: il mio blog si chiama www.segnalasitogratis.blogspot.com quindi siccome voglio mantenere lo stesso nome ma solamente eliminare la dicitura blogspot andrò a scrivere www.segnalasitogratis.com , a questo punto cliccate su Go.


Adesso vi appariranno i risultati se il nome del dominio scelto è libero o non disponibile. Per mia fortuna sono tutti liberi ma attenzione! In base all'estensione finale il prezzo cambia: il .it ha un costo di 14,99 € l'anno mentre il .com che io consiglio ha un costo di 12,99 € annuali. Addirittura potete acquistare 3 domini con un costo inferiore ma mi sembra una esagerazione averli oppure optare per l'estensione net che ha il prezzo più basso, solo di 9,99 € all'anno ma conviene rimanere sul classico ovvero il .com dato che è la stessa estensione del vostro blog sino a questo momento.

Cliccate come illustrato nell'immagine su Add a fianco al dominio .com e poi cliccate su Continue to Checkout.


Nella pagina successiva vi chiederà se volete funzioni aggiuntive come la creazione di uno spazio web (Create or host a website?) per caricare immagini, video, contenuti ma questo a voi non serve perché è una funzione già presente su Blogger, vi chiederà anche se volete aggiungere un email al vostro dominio (Add email to your domain?) ma anche questo è superfluo e come tutte le cose superflue hanno un costo in più, è inutile avere una email personalizzata perché su Blogger si può inserire un modulo di contatto. Dato che questa pagina la potete saltare cliccate su No, thanks per andare avanti.


A seguire dovete scegliere la durata del contratto del vostro dominio, io suggerisco di cambiare l'impostazione standard di 2 anni in 1 anno, in questo modo se il vostro blog non va come vorreste sprechereste meno soldi, e poi ovviamente il contratto è rinnovabile. Dopo aver impostato 1 Years apparirà il costo di 13 $ circa che corrispondono a 10 € attualmente, poi fate click su Proceed to Checkout.


Se siete già in possesso di un account GoDaddy inserite l'username e password su Returning customers mentre se è la prima volta andate su New customers e completate tutto il modulo di iscrizione; in entrambi i casi vi sarà richiesto nome e cognome, residenza, una password con almeno una lettera maiuscola, numeri e lettere e anche il metodo di pagamento (Carta di credito, Postepay, Paypal ecc.) per pagare i 13 $ richiesti. 


Adesso recatevi sulla casella di posta elettronica e riceverete la conferma di avvenuto pagamento, cliccate su Get Started ed effettuate il login sul vostro account GoDaddy con username e password impostate in precedenza. Vi troverete all'interno del pannello di gestione dei parametri DNS che prende il nome di Domains, nel menù in alto selezionate DNS e poi DNS Manager, cliccate su Edit Zone sotto il nome del vostro dominio.


Andate su DNS Zone File poi cliccate su Edit. Adesso senza chiudere questa pagina ritornate dove eravate rimasti su Blogger, inserite compreso il www iniziale il dominio che avete appena acquistato, ad esempio www.segnalasitogratis.com, voi mettete il vostro! Dovrebbe comparirvi almeno un errore, come in figura:


Nella seconda e terza freccia a partire dall'alto vi sono dei codici che dovete inserire nei DNS di GoDaddy per far partire il vostro blog, essi sono funzionanti per un unico blog quindi voi dovete inserire quelli che appaiono sul vostro e non quelli mostrati nell'immagine.


Per prima cosa controllate che nella sezione A (Host) ci siano questi record ed eventualmente aggiungeteli con tanto di chiocciola come nello screenshot cliccando su Quick Edit che si trova subito sotto la prima tabella:
  • 216.239.32.21
  • 216.239.34.21
  • 216.239.36.21
  • 216.239.38.21

Poi cosa più importante, dovete inserire i codici di errore non trovati sul vostro blog. Recatevi su CNAME (Alias) e controllate se ci sia www seguito da ghs.google.com eventualmente aggiungetelo cliccando su Quick Edit. Poi inserite anche l'altro codice che è univoco per ogni blog inserendolo nei due campi vuoti che appaiono sempre dopo aver cliccato su Quick edit.


Salvate le modifiche eseguite in questa pagina, poi aggiornate anche la scheda dove è presente il vostro blog ed inserite nuovamente l'indirizzo del dominio acquistato compreso del www iniziale e stavolta lo accetterà senza problemi. Sin da' subito il vostro blog avrà il dominio modificato ma potete ritornare a quello vecchio in qualsiasi momento rimuovendo da Impostazioni.



12 commenti :

  1. Salve, vorrei fare tre domande.

    La prima è se dopo il passaggio dall'indirizzo di un blog blogger/blogspot già esistente, quindi che non viene creato da zero, vengono persi i link che da altri siti puntavano verso la home del vecchio indirizzo ad esempio vecchioindirizzo.blogspot.com . E se vengono persi i link che puntavano verso specifiche discussioni del vecchio dominio, ad esempio vecchioindirizzo.blogspot.com/2015/10/qualificazione-italia-a-europeo.html .

    La seconda è se il passaggio del blog blogger a un indirizzo di primo livello comporta dei vantaggi dal punto di vista dell'indicizzazione, rispetto al dominio di secondo livello che blogger ti dà.

    La terza è collegata alla prima, e cioè se io ho l'indirizzo vecchioindirizzo.blogspot.com e passo vecchioindirizzo.com , questo comporta che vecchioindirizzo.blogspot.com diventa disponibile perché un terzo possa registrarlo, essendo rimasto vuoto (in quel caso potrebbe essere riregistrato da me stesso), o se comunque resterà a mia disposizione, oltre al nuovo dominio di mia proprietà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) Aggiungendo il domino appena comprato nell'apposita sezione di Blogger avviene un redirect automatico dai vecchi link a quelli nuovi. Nessun particolare problema.

      2) Feci la stessa cosa con Scuolissima e dopo un mese le visite erano migliorate del 30%... si, ne vale la pena sotto ogni punto di vista.

      3) Se io vado su www.scuolissima.blogspot.com vengo trasferito su www.scuolissima.com, quindi entrambi sono collegati e nessun altro (compreso te), può creare un nuovo blog col tuo vecchio nome. Infatti se smetti di rinnovare il dominio, tornerai al vecchio indirizzo del blog (non conviene tornare al punto di partenza perché i link nuovi smetteranno di essere collegati a quelli vecchi).

      Elimina
  2. Grazie della risposta precisa. Ma il dominio acquistato dev'essere per forza uguale all'url del blog? ad esempio se il blog era scuolissima.blogspot.com , il dominio doveva per forza essere scuolissima.com (o .net, .it, non importa) o poteva anche essere ad esempio nuovascuola.com ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non per forza, il nome nuovo può essere diverso da quello che hai da sempre usato per il tuo blog blogspot e può avere anche estensione diversa (.it, .net ecc.). Però (forse) se il mio blog www.scuolissima.blogspot.com l'avessi chiamato www.nuovascuola.com, il nome www.nuovascuola.blogspot.com sarebbe rimasto libero per me o altri utenti.

      Elimina
  3. Io posseggo un blog con dominio privato su hosting a pagamento, e nonostante non aggiorno i contenuti da più di 1 anno, fa ancora 300 visite uniche al giorno... nell'unico anno che l'ho aggiornato ha raggiunto vette di 1000 visitatori al giorno con alcuni articoli di cronaca, quindi con indicizzazione non durevole... sono indeciso se tenerlo aperto... nel caso decidessi di chiuderlo, posso fare un redirect dell'url verso la home di un blog blogspot, o questo non è consentito da google? in questo modo perderei l'indicizzazione delle pagine, ma conserverei i backlinks provenienti da altri siti che non sono tanti ma neppure pochi. Altra idea che mi è venuta in mente è aprire un blog su blogspot con lo stesso url e utilizzare il vecchio dominio, come nuovo dominio privato di un blog blogger/blogspot.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, io la vedo un po' rischiosa questa cosa specialmente se i blog trattano argomenti diversi e, comunque, il redirect si fa da una pagina all'altra e non tutto verso la homepage del nuovo blog.

      Elimina
  4. Per adesso sono scontento delle visite avute sul mio blog fatto con blogger/blogspot. Ricordo che quando aprii un blog su hosting a pagamento, col cms wordpress di wordpress.org , dopo 1-2 mesi e una 30ina di articoli, avevo già 200 visitatori unici spontanei da motore di ricerca, mentre adesso con una 20ina di articoli e 2-3 mesi passati, ne ho al massimo una decina al giorno, spontanei (se si escludono quindi quelli da oknotizie, diggita ecc...). Come si spiega una simile differenza? E' una differenza notevole. Possibile che tutto dipenda dal fatto che non si tratta di dominio di primo livello e che ho il .blogspot.com? Se anche fosse, la differenza in termini di visibilità sui motori di ricerca tra le due esperienze, mi sembra lo stesso enorme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è colpa di Blogger, può darsi che il tuo blog stava meglio su Wordpress perché ti serviva avere tag e categorie indicizzate...
      vedi qui: http://www.scuolissima.com/2013/06/blogger-wordpress-migliore-cms.html

      ma più semplicemente credo che tu debba solo spostare il titolo del blog dopo quello degli articoli seguendo questo post:
      http://www.scuolissima.com/2013/06/titolo-post-prima-nome-blog-blogger.html

      Elimina
  5. Se ho capito bene, dopo il passaggio da .blogspot.com a .com o .net che sia... la "link popularity" che aveva il dominio di prima (con .blogspot) viene persa, e se ne viene a creare un'altra a partire da zero, per il nuovo dominio privato? Lo stesso vale per il google pagerank? Inoltre l'indicizzazione precedente delle pagine viene persa o mantenuta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbe resettarsi solo il pagerank, se il tuo è zero allora hai un problema in meno. Non si perde la link popularity e l'indicizzazione viene mantenuta (subirà al massimo un leggere calo temporaneo).

      Elimina
  6. Ciao Andrea e complimenti. Ti volevo chiedere una cosa. Ho appena trasferito il mio blog di blogger su un dominio personalizzato e funziona. Solo che quando digito il mio blog su google mi appare sempre come blogspot, ci clicco e me lo reindirizza al .com. Tu sai eventualmente come posso fare per avere il nome del mio sito anche sulla casella di ricerca di google e non solo sulla barra in alto allora? Grazie in anticipo e complimenti ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col passare dei giorni il link vecchio sarà sostituito da quello nuovo automaticamente, si tratta solo di aspettare. Il "reindirizzamento" serve proprio per questo. Ricordati di aggiornare il link di Google Webmaster e della sitemap.

      Elimina

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".