Eco: è maschile o femminile? Qual è il plurale?


Si scrive "un'eco" con apostrofo, oppure "un eco" senza apostrofo? Qual è la forma corretta al singolare e al plurale?

Il termine "eco" viene usato in molti ambiti, ma quello più comune riguarda la ripetizione di un suono dovuta alla riflessione dell'onda sonora contro un ostacolo che ritorna all'ascoltatore più o meno immutata e con un certo ritardo rispetto al suono diretto. L'effetto eco è facile replicarlo in montagna, ma anche in una stanza completamente vuota.

La parola eco deriva dal latino echo, che a sua volta deriva dal greco ἠχώ.

Ora che abbiamo chiarito di cosa si tratta, dovremo chiarire anche come si scrive correttamente al singolare e al plurale e, se il termine è considerato maschile o femminile.



È maschile o femminile?

Rispondiamo alla domanda dicendo che "eco" è un sostantivo che può essere usato sia al femminile che al maschile. La scelta del genere varia a seconda se si stia usando questo sostantivo al singolare o al plurale.


Al singolare
  • Al singolare è più usato il femminile: un'eco (con apostrofo), la eco, una eco
  • Di recente si è imposta anche la forma maschile: l'eco, ma è considerata più informale.
  • È corretta anche la forma maschile "un eco" (senza apostrofo), ma come abbiamo già detto è preferibile il genere femminile per formare il singolare.

Al plurale
  • Al plurale è corretto solo il maschile: gli echi.
  • Il plurale femminile è "le eco", ma è meno comune e talvolta sconsigliato. 

Osservate la tabella sottostante che sicuramente vi sarà di aiuto a capire e a memorizzare la spiegazione precedente.

Singolare Plurale
Maschile un eco, l'eco, gli echi
Femminile un'eco, la eco, una eco le eco

Riassumendo: al singolare è preferibile usare il femminile (un'eco), mentre al plurale è accettato solo l'uso al maschile (gli echi).



Perché una parola femminile terminante in -o?

Di solito le parole terminanti in -o sono di genere maschile, ma non è questo il caso. Alcuni nomi sono femminili in -o per spinta etimologica: come il caso di "eco", che nella mitologia greca era il nome di una ninfa (un personaggio femminile).

Si narra questa piacevole curiosità, legata alla mitologia classica:
Giove ricorreva alla ninfa Eco, abile conversatrice, per distrarre la moglie Era durante i suoi tradimenti. Per questo, secondo il mito, Era punì la ninfa Eco togliendole la parola e condannandola a ripetere solo l'ultima parte di ogni discorso.



Esempi con frasi

- La vita è come un'eco: se non ti piace quello che ti rimanda, devi cambiare il messaggio che invii. (James Joyce)

- L'eco è spesso più bella che la voce da essa ripetuta. (Oscar Wilde)

- La sua voce era spenta, come un'eco lontana.

- Si poteva sentire una forte eco in qualunque stanza vuota del nuovo appartamento.


Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".