Creare un blog con Blogger (il vecchio Blogspot)


Indipendentemente dal tipo di blog che si vuole creare, privato o pubblico, per scopi personali o commerciali io consiglio di partire con Blogger. La piattaforma Blogger, un tempo si chiamava Blogspot, insomma sono la stessa cosa e non dovete vederli come due cose distinte e separate. E' davvero semplice crearne uno, non ci sono costi iniziali, non occorre per forza conoscere linguaggi informatici e basta possedere un account Google registrato (è lo stesso per YouTube, Gmail ecc.) o eventualmente crearne uno nuovo.

Non ci vuole molto tempo a crearne uno, bastano 5 minuti per questo, più che altro ci vuole tempo per gestirlo (ma per questo ne riparlerò un po' per volta nei futuri post).

1) Creazione del blog
Dopo aver eseguito l'accesso con un account Google/Gmail potrete utilizzare tutti i servizi offerti da Google come Blogger. Per creare un blog con Blogger dovete andare nella pagina di iscrizione, e compilare tutti i campi richiesti ed infine cliccare sul bottone "Crea il mio account". Completata la procedura di registrazione, si deve attivare l'account tramite link ricevuto per email ed infine per iniziare a creare il blog bisogna effettuare il Login inserendo i dati corretti.

2. Scelta del nome
Dopo aver eseguito il login con successo bisogna cliccare sul pulsante a sinistra Nuovo blog e si aprirà una pagina come illustrato in figura; dovete inserire il titolo del blog, un indirizzo che non deve essere già usato, e selezionare il modello; infine cliccate sul pulsante arancione Crea il blog per attivarlo:


3. Consigli per la creazione del Blog
Quando create un blog non dovete inserire un indirizzo senza senso ma una parola che per lo meno centri qualcosa con l'argomento che volete trattare. Per esempio, se avete in mente di realizzare un blog di sport chiamatelo con qualcosa che centra con lo sport (sportissimo, sportsprint, supersport ecc) e così via per un blog di cucina (ricettemagiche, superricette, ricetteottime ecc)... 
Per capire se il nome del dominio possa essere cercato dalle persone vi consiglio di utilizzare lo strumento Keyword Planner ma per questo tipo di suggerimenti sono disponibile anche a darveli personalmente.

4. Finalmente il blog è funzionante
Da adesso potete inserire un numero infinito di post, inserire un massimo di 2000 etichette e queste non usatele come keyword ma come se fossero delle sezioni (max 4 per post). Questi sono solo alcuni limiti di Blogger che tutti i gestori di blog dovrebbero sapere.

Il modello se non vi piace potete cambiarlo e persino personalizzarlo scegliendo il colore più adatto, sul web vi sono già template disponibili ed applicabili dove l'unico sforzo che dovete fare è scaricarli e caricarli nel modello del blog. Sicuramente in futuro avrete numerose domande da fare a riguardo, in particolare sulla disposizione del menu, delle etichette all'interno del menu, della matita per modificare i post e tante altre cose ancora. In ogni caso io sono disponibile per queste cose ma preferisco scrivere un post generico per tutti che la risoluzione di un problema individuale.

Buon lavoro!


Argomenti più cercati

Seguici su

     



© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies