Differenza tra il Dì, il Giorno e la Giornata
     


Differenza tra il Dì, il Giorno e la Giornata


Usare delle parole come sinonimi per anni e poi scoprire che possiedono significato o uso differente, potrebbe essere una spiacevole sorpresa. In questo articolo andremo ad analizzare i sostantivi , giorno e giornata... siete certi di averli usati sempre nel modo giusto?



Giorno

Il giorno è costituito dal e della notte ed ha una durata di 24 ore (23 ore 56 minuti e 4,0905 secondi). Esso è il periodo del moto diurno di rotazione della sfera celeste, nonché del moto di rotazione della Terra rispetto alla posizione media delle stelle visibili.

Oggi il giorno comincia a mezzanotte (ora indicata con "00:00", inclusa) e termina con la mezzanotte successiva (24:00, esclusa).

Il giorno è convenzionalmente diviso in 4 fasi:

00.00 - 06.00: Notte
06.00 - 12.00: Mattino
12.00 - 18.00: Pomeriggio
18.00 - 00.00: Sera


Esempio: Mangio 3 volte al giorno; vuol dire che nell'arco delle 24 ore mangiamo 3 volte.



Con il termine  intendiamo la fascia oraria in cui siamo illuminati dalla luce solare, dall'alba al tramonto. Viene usato sia come forma di saluto sia nelle ricette mediche.

Esempio: buon dì; una pillola due volte al dì...



Giornata

La giornata come il dì, indica l'intervallo di tempo compreso tra l'alba e il tramonto (quindi sera e notte escluse, altrimenti avremmo avuto "serata" e "nottata").
Cambia solamente l'uso del termine in quanto sta ad indicare questo intervallo di tempo in rapporto alle attività (o alle condizioni fisiche e psichiche) di chi lo trascorre e ai fatti che accadono.

Esempio: giornata lavorativa / noiosa / faticosa ...



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".