Accessori e materiale per la scuola
     


Accessori e materiale per la scuola


Come ogni anno ricomincia la scuola e la prima cosa da fare è evitare gli sprechi andando ad acquistare solo quello che manca o non funziona più. Probabilmente lo zaino e l'astuccio non saranno più come un tempo ma dopo averli lavati nessuno ci farà caso, e lo stesso discorso vale per penne, matite, colori, gomma per cancellare, temperino, calcolatrice e via di seguito, che andrebbero provati per verificare se siano ancora in buono stato e riutilizzabili. Quindi bisogna armarsi di tanta pazienza, girare per le cartolibrerie, in attesa che arrivino tutti i libri scolastici, o nei centri commerciali, per acquistare articoli per la scuola a poco prezzo.

Questa è la procedura standard, mentre l'alternativa migliore sarebbe restare comodamente seduti a casa, valutare i prezzi online e poi scegliere quello che si vuole comprare e quando comprarlo. Fossi in voi opterei per la seconda soluzione, almeno per quanto riguarda l'acquisto di alcuni articoli, tra l'altro è anche divertente oltre che più conveniente.



In questa pagina trovate tutti gli accessori e il materiale necessario per la scuola elementare, per le scuole medie e superiori. Dovrete essere voi che, parlandone coi vostri insegnanti e conoscendo le materie di studio, a essere in grado di stabilire cosa vi potrà servire e cosa mai vi servirà durante l'anno scolastico.

I link portano alla sezione generale del sito Amazon dove è presente quel determinato accessorio, tuttavia suggerisco di eseguire una ricerca più approfondita specificando la marca o la tipologia di prodotto consigliata in questo articolo, che risulta migliore in base al rapporto qualità/prezzo. Il vantaggio di fare un acquisto su Amazon è che per ordini di importo superiore a 29€ non ci saranno spese di spedizione.



Accessori indispensabili

Questi sono gli articoli che conviene avere a disposizione già alla prima settimana di scuola.

1) Cartella e zaino: questa è la sezione degli zaini, per una migliore ricerca vi consiglio di filtrare la scelta inserendo il nome delle marche più vendute come Eastpak, Seven e Invicta. Gli zaini sono l'accessorio più costoso ma possono durare per anni, quindi sceglietene uno classico e di buona fattura.


2) Diario: in genere i diari più cercati sono quelli divertenti, di calcio e sport, di animali, di cartoni animati Disney, di supereroi di personaggi celebri, di programmi tv e di pagine Facebook.
I diari famosi sono anche quelli più costosi e con pagine piccole che contengono vignette e non lasciano molto spazio per scrivere i numerosi compiti o gli avvisi, sarebbe meglio prenderne uno semplice e leggero, anche perché in classe avrete poco tempo per fogliarlo.


3) Astuccio: gli astucci Eastpak sono un buon compromesso, non sono enormi ma riescono a contenere tutto quello che serve. Evitate quelli rigidi in plastica perché si rompono facilmente.


4) Penne: una penna funzionante deve essere sempre presente nell'astuccio e un'altra di riserva nello zaino, perché può capitare che finisca l'inchiostro, che si rompa improvvisamente la punta, che cada a terra e smetta di scrivere in modo scorrevole o che la perdiate. Una penna che scrive a singhiozzo vi potrebbe rallentare, e questo potrebbe rivelarsi un problema durante un dettato, nel prendere appunti al volo o in occasione di un compito in classe con poco tempo a disposizione. In genere le penne Bic o Corvina sono sempre risultate buone e affidabili, e poi sono leggere e non stancano. Per quanto riguarda il colore conviene comprare le rosse, le blu e le nere. Quelle colorate non sono necessarie, a meno che non siano gli insegnanti stessi a richiederle e, comunque, potrete sempre comprarle in un secondo momento.


5) Matite: in genere le matite che costano poco hanno due difetti, o si spezza continuamente la punta e finiscono per consumarsi presto o non vanno bene per scrivere sui libri con fogli lucidi. Le più consigliate sono le HB. Le matite come le penne, non devono cadere per terra perché potrebbe rompersi la mina interna al legno. Anche in questo caso vanno bene le matite Bic o Faber-Castell. Per l'educazione artistica o educazione tecnica potrebbe essere richiesto un tipo di matita differente, più adatta al disegno, che può essere a punta morbida o dura, ma in questo caso è necessario conoscere il parere dell'insegnante.


6) Gomma per cancellare: per quanto riguarda la gomma adottate quelle classiche rettangolari perché non si sbriciolano e cancellano bene senza danneggiare il foglio, possibilmente quelle bianche protette da una carta che le mantiene pulite più a lungo. Alcune buone marche sono la Staedtler e la Bic.


7) Temperamatite: in genere temperano bene tutti, anche quelli più economici, perché è la matita a fare la differenza. Consiglio quelli con serbatoio in plastica dal momento che agli insegnanti non piace vedere gli alunni passeggiare in classe e a quest'ultimi (spero) non piace essere rimproverati per niente. Inoltre, eviterete di perdere tempo alzandovi, di sporcare per terra o ancora peggio l'astuccio.


8) Colla Stick: le migliori sono le Pritt e le Bic. Evitate le marche sconosciute tipo quelle che si trovano nelle bancarelle o nei centri commerciali a poco prezzo perché o non incollano o una volta aperte non si richiudono a meno che non facciate pressione col tappo.


9) Forbice: per la scuola si utilizzano le forbici piccole e con la punta arrotondata.


10) Righello: deve essere un righello piccolo perché deve entrare nel vostro astuccio. Vi sarà di grande aiuto quando dovrete tracciare una riga nel quaderno. Purtroppo negli astucci flessibili fanno sempre una brutta fine, quindi evitate di spendere parecchi soldi per il righello piccolo, o in alternativa potete provare a cercare un righello più spesso.


10) Correttore a penna: chiamato anche bianchetto, cancellina, scolorina, è un accessorio odiato dagli insegnanti perché non permette di vedere loro dove sbagliate, ma a volte è indispensabile per mantenere il quaderno pulito. È uno di quegli accessori che conviene tenere nascosto nello zaino e da usare solo all'occorrenza perché altrimenti ve lo chiederanno tutti in classe specie quando ci sarà compito in classe dove ogni errore si paga a caro prezzo. Un buon correttore è quello della Papermate.


11) Quaderni e quadernoni: anche in questo caso non bisogna esagerare con la quantità perché non si conosce con esattezza quanti ne serviranno a righe e quanti a quadretti (e la larghezza e le dimensioni di questi nel caso delle scuole elementari). Per alcune materie potrebbe bastare un solo quaderno, per altre materie potrebbero invece servirne due; alcuni insegnanti potrebbero consigliare anche l'utilizzo di un quaderno spiralato per prendere appunti o ad anelli.
Un consiglio che mi sento di darvi è quello di comprarli di colori o raffigurazioni diverse in modo da non scambiarli per errore quando dovrete preparare la cartella il giorno prima.


12) Calcolatrice scientifica: fa comodo avere una calcolatrice scientifica anche alle medie perché utilizzandola correttamente è possibile conoscere il risultato di un espressione, ma gli usi sono molteplici. Se possibile consiglio di prenderla con custodia, perché lasciandola nello zaino può capitare che si accenda da sola e, per evitare che vi ritroviate le batterie scariche, può tornarvi utile una calcolatrice solare. Fra le marche che mi sento di consigliare per uso scolastico vi sono Casio, Sharp Canon.


13) Libri scolastici: questa è una guida che spiega come comprare libri scolastici online e possibilmente anche a prezzi scontati.



Accessori secondari

Questi sono gli articoli per la scuola che gli insegnanti potrebbero chiedervi di comprare, ma solo in un secondo momento. Non conviene comprarli subito perché potrebbe anche non essere necessario il loro acquisto.

1) Matite colorate: quelle di marca come Giotto, Stabilo e Faber-Castell hanno colori più vivaci, sono più resistenti e di lunga durata, quelle a basso costo potrebbero avere colori sbiaditi e punte che si rompono facilmente.


2) Penne colorate: prima o poi qualche insegnante vi chiederà di usare una penna colorata diversa dal blu, rosso e nero, quindi una penna verde ben custodita in casa potrebbe far comodo.


3) Colori a spirito: i pennarelli migliori sono quelli Giotto, in alternativa vanno bene anche quelli Faber Castell e Stabilo.


4) Acquerelli: delle buone marche sono Giotto e Faber Castell.
Controllate che la custodia includa anche un pennello, altrimenti dovrete comprarne uno a parte; un'ottima marca di pennelli è Windsor&Newton, ma ce ne sono di vari prezzi.


5) Squadrette: per i disegni tecnici richiedono entrambe le squadrette, ovvero quella da 60° e di 45°. Non devono avere gli spigoli rotti perché perderebbero la loro utilità.


6) Goniometro: potrebbe servirvi per la materia geometria per misurare gli angoli di una figura geometrica.


8) Cartella plastificata: avendo una struttura rigida potrebbe rivelarsi utile per conservare squadrette e goniometro.


7) Riga: da non confondere con il righello in quanto la riga è più lunga, solitamente 60 cm. Purtroppo anch'essa è destinata a rompersi nello zaino perché è fatta di plastica, però ho visto che ne esistono anche in acciaio allo stesso prezzo. Quelle in acciaio hanno però un altro difetto, non essendo trasparenti vanno a coprire il disegno che state facendo. Per completezza segnalo che ci sono anche righe di legno, ma costano il doppio.


8) Compasso: conviene comprare quelli in metallo e con la rotellina centrale perché sono molto più precisi rispetto a quelli economici in plastica che si spostano (e si smontano) continuamente.


9) Quaderno ad anelli: in genere vengono usati per le lingue straniere.


10) Fogli per quaderno ad anelli: serviranno i fogli bianchi e quelli colorati, ma suggeriamo di prenderli plastificati nella parte dove sono presenti i buchi perché sono molto delicati e potrebbero staccarsi anche solo sfogliando il quaderno.


11) Buste plastificate con fori: vanno messe nel quaderno ad anelli per contenere le schede che vi darà l'insegnante nel corso dell'anno, oppure per contenere appunti che avevate scritto su un foglio normale di quaderno.


12) Carta carbone: vi permette di scrivere una cosa in doppio, ma si vede bene che non è un originale.


13) Carta lucida: si usa per ricalcare un disegno.


14) Penna di china: utilizzata nel disegno.


15) Fogli da disegno: la marca consigliata è Fabriano. Ci sono quelli lisci e ruvidi, quelli con cornice per disegni tecnici e quelli senza cornice per educazione artistica.


16) Regoli: la valigetta contenente i regoli colorati è un accessorio per la scuola elementare.


17) Colori acrilici: utilizzati per la pittura.


18) Colori a tempera: i migliori sono quelli Giotto.


19) Das: è una pasta per modellare.


20) Colla vinilica: la colla bianca liquida utilissima per i lavoretti manuali dei bambini.


21) Flauto: strumento musicale appartenente al gruppo dei legni.


22) Melodica a bocca: chiamata anche diamonica, clavietta, pianica, è un strumento che funziona soffiando attraverso un tubo e premendo contemporaneamente la tastiera.


23) Chiavetta USB: se a scuola vi fanno usare il computer conviene salvare il vostro "progetto" su una chiavetta USB, perché come ben sapete quello stesso computer verrà usato da altri studenti che per curiosità o ignoranza potrebbero cancellarlo o modificarlo. Inoltre la chiavetta è utile anche per passarsi i programmi per pc fra compagni e insegnanti. Per uso scolastico può bastare una chiavetta USB da 2 GB.



Accessori extra

Questi sono gli articoli per la scuola che gli insegnanti normalmente non chiedono di comprare ma che potrebbero rendervi la vita scolastica più confortevole.

1) Sacca: quando c'è assemblea o sciopero di insegnanti e si fa lezione solo per un paio di ore, quando si va al cinema o al teatro con la scuola, oppure in un gita d'istruzione in orario scolastico, potrebbe tornare utile una sacca. Essa è sicuramente meno capiente dello zaino ma è anche meno ingombrante e più elegante.


2) Evidenziatori: ci sono evidenziatori di colore giallo, verde, rosa e arancione. In genere il più venduto è quello di colore giallo e vi assicuro che uno basta e avanza anche per gli anni successivi, purché lo chiudiate sempre dopo l'uso e non ne abusate per personalizzare il diario. Gli insegnanti non vogliono che roviniate i libri con l'evidenziatore, ma loro hanno il loro metodo di studio e voi il vostro, se questo vi aiuta a studiare meglio non vedo il motivo per cui non farlo.


3) Scotch: può tornare utile lo scotch, ad esempio nel caso vi finisse la colla stick potrete incollare le schede con lo scotch. Lo scotch piccolo e trasparente basta ed avanza.


4) Oggetti tecnologici per copiare senza farsi scoprire


5) Matita portamine: i disegni tecnici vengono molto più puliti e precisi con questo tipo di matita.


6) Mini registratore audio: può rivelarsi un'arma a doppio taglio registrare la voce dell'insegnante che spiega perché è utile per coloro che in classe anziché seguire la lezione pensano a tutt'altro, ma se l'insegnante dovesse scoprirlo potrebbe arrabbiarsi o addirittura richiamarvi in continuazione per sapere se avete capito e per ripetere a voce quello che lei ha appena detto. Dal momento che potrebbe sequestrarvelo sconsiglio vivamente di registrare la voce con uno smartphone, invece i mini registratori si possono tenere dentro l'astuccio o attaccare sotto la propria sedia con dello scotch.


7) Post-it: ogni smemorato ha il suo metodo per ricordarsi di fare delle cose, come ad esempio usare i post-it.


8) Estendi matita: le matite, ma soprattutto i colori più usati come l'azzurro che serve per il cielo e il blu per il mare tendono a consumarsi prima degli altri e quando questi diventano piccoli viene male a scrivere o a colorare. L'estendi-matita serve per "allungare" la matita o il colore per renderlo utilizzabile fino alla fine.


9) PC Portatile: un computer portatile economico può fare sempre comodo, ad esempio per completare un compito di informatica che non eravate riusciti a finire in classe o per consultare un'enciclopedia, o per sfruttare i wifi aperti e allo stesso tempo sicuri. Si trovano di 15 pollici anche a prezzi inferiori a 220€, ma vi avverto sin da subito che non sono buoni per giocare, ma solo per studiare e collegarsi a internet.


10) Cucitrice: può rivelarsi utile averla in casa per pinzare i fogli volanti che trattano uno stesso argomento.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".