Mappa concettuale: Il cubismo



Il cubismo è una delle prime avanguardie storiche, è stata fondato dallo spagnolo Pablo Picasso e francese George Braque, quest'ultimo sostiene che una cosa non può essere vera e insieme verosimile. Un oggetto visto in prospettiva non è l'oggetto reale.

Il cubismo rileva che la realtà vista è diversa dalla realtà vera. I bambini sono cubisti involontari (più facce insieme), cioè hanno una percezione istintiva della realtà.

Guardando la realtà da più parti compie un movimento che impiega del tempo, quindi rappresenta anche momenti diversi della stessa scena.

Il cubismo deriva dallo scomporre la realtà in piani e volumi elementari. Il nome fu dato per scherno ma rimase anche quando il movimento si sciolse.

Il cubismo nasce nel 1907 quando Picasso dipinge Les Demoiselles D'Avignon (influenzato da Cezanne) ma raggiunge l'apice nel 1909, periodo del cubismo analitico, cioè scomporre oggetti comuni nei piani principali che li compongono... ruotati, sovrapposti e ricomposti sulla tela. I colori sono terrosi e secondari alle forme.

Picasso e Braque fra il 1912 e il 1913 ricompongono gli oggetti nuovi e fantastici con colori brillanti e inverosimili: è il cubismo sintetico, natura e pittura si equivalgono. La pittura ha una sua dignità e autonomia.




Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".