Si scrive La o Là?


Togliamo subito il dubbio: "La" e "" sono due grafie corrette e sono anche omofoni perché hanno la stessa pronuncia, ma differiscono nella grafia (per la presenza dell'accento).
Non si scrivono allo stesso modo perché ognuna ha un significato e un uso diverso, confonderli significa commettere un grosso errore ortografico.

Qui di seguito troverete la definizione di cosa sono in analisi grammaticale, come imparare a distinguerli e farne il giusto uso attraverso degli esempi.



LA: è l'articolo determinativo femminile singolare e si elide normalmente davanti a vocali (l'ananas). A seconda dei casi può essere un pronome personale usato in funzione di complemento oggetto (vedere 3° e 4° frase dell'esempio). È usato anche per indicare il nome della sesta nota musicale (do, re, mi, fa, sol, la si).

ESEMPIO:
- La porta è chiusa.
- È caduta la penna a terra.
- Coglila di sorpresa.
- La vorrei intervistare



LÀ: con l'aggiunta dell'accento grave diventa un avverbio di luogo, ed è molto usato nella lingua italiana per indicare un luogo, una persona o cosa lontana da chi parla (eccolo là, passa di là), oppure per stabilire una distanza (da qui a là).

ESEMPIO:
- Guarda là! Una nuvola a forma di panino.
- È ancora là che insegue le farfalle.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".