Si scrive Per cui o Percui?


La lingua lingua italiana è composta da moltissime regole ed eccezioni, che però non sempre si ricordano a memoria. Vi sono molte parole il cui dubbio consiste nella scrittura attaccata o meno; una di queste riguarda per cui o percui.

L'unica grafia corretta è "per cui" (nella forma separata), si tratta di una locuzione congiuntiva il cui significato nell'italiano contemporaneo è: "e perciò, e per questo". La locuzione deriva da espressioni del tipo "motivo per cui, fatto per cui" e conferisce un valore deduttivo e conclusivo a una frase o sequenza di discorso rispetto a quanto detto in precedenza.

Mentre "percui" o "perqui" non esistono nella nostra lingua.


ESEMPIO:
- Il motivo per cui ha fatto questo è la gelosia.
- Nessuno ci aveva avvertito, per cui ci mettemmo in viaggio.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".