Poesie e filastrocche sulla Pasqua


Fra le feste religiose più sentite ed emozionanti vi è certamente la Pasqua, tale ricorrenza risale fin dai tempi antichi dove cantastorie, poeti e scrittori erano soliti dedicarle poesie, filastrocche e brevi testi.

In questa pagina trovate una raccolta di poesie e filastrocche sulla Pasqua, non molto lunghe e, quindi facili da imparare, per intrattenere e divertire tutti i bimbi della scuola primaria. Molte delle quali sono state scritte da celebri autori del passato come Gianni Rodari, Pezzano e Gozzano. L'ideale sarebbe realizzare delle cartoline con disegnini pasquali (uova colorate, un coniglietto, una colomba ecc.) e includere una di queste poesie.


(Che cannonata - da Le Stagioni ed.Leonardo)
Il pasticcere con la cioccolata
ha fatto un uovo che è una cannonata!
Poi dentro c’ha messo un regalino
per far felice me che son piccino.


(Festa di Pasqua)
Ho tanta gioia nel cuore
sono felice e pieno d’amore.
Ecco a pranzo papà festoso
porta un bell’uovo davvero gustoso.
C’é la sorpresa, cosa sarà?
Un terno d’auguri per mamma e papà


(Pasqua di Hardy Tentle)
E’ risorto Gesù!
Lo puoi trovare ora
In ogni uomo:
in chi soffre e lotta
per la libertà,
in chi soffre a lotta
per difendere la pace
nell’amico
che ti stringe la mano,
in chi cerca
l’amore degli uomini.


(È arrivato un treno carico)
E arrivato un treno carico di..
Il quarto vagone è riservato
a un pasticcere rinomato
che prepara, per la Pasqua,
le uova di cioccolato
Al posto del pulcino
c'è la sorpresa.
Campane di zucchero
suoneranno a distesa.


(Campane di Pasqua)
Campane di Pasqua festose
che a gloria quest'oggi cantate,
oh voci vicine e lontane
che Cristo risorto annunciate,
ci dite con voci serene:
"Fratelli, vogliatevi bene!
Tendete la mano al fratello,
aprite la braccia al perdono;
nel giorno del Cristo risorto
ognuno risorga più buono!"
E sopra la terra fiorita,
cantate, oh campane sonore,
ch'è bella, ch'è buona la vita,
se schiude la porta all'amore.


(I colori della Pasqua)
Pasqua è gialla come un pulcino,
come il collare di un cagnolino,
è rosa e allegra come un confetto,
come i bei fiori di quel rametto.
Pasqua è celeste come il mare e il cielo,
come la trama di questo velo,
è verde brillante come un bel prato,
come il trenino che ha appena sbuffato.
Pasqua è dipinta di tanti colori:
come i sorrisi dei nostri cuori


(Pasqua - di Suor Cesira Gorghetto)
Pasqua è nuova ogni anno
anche i grandi lo sanno:
è nuovo il riso dei bambini,
è fresco il ciliegio nei giardini.
E tutti sentono nel cuore
la novità fatta d’amore.
E’ la voglia di esser più veri,
è la gioia di esser sinceri;
è la pace che Cristo dà
a chi ha buona volontà.


(L’uovo di cioccolato - R.Fontana)
Dentro un uovo di buon cioccolato
Vorrei tanto ci fosse una cosa…
Non un puffo, un anello, un soldato,
ma un momento di festa gioiosa.
Voglio dirti proprio per questo
ho pregato per voi ieri sera
perchè oggi sia un giorno lieto.
Una Pasqua di speranza vera.


(L’uovo di Pasqua - Di Gianni Rodari)
Dall’uovo di Pasqua è
uscito un pulcino di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto:
“Vado mi metto
in viaggio e porto a tutti
un gran messaggio!”
E svolazzando di qua e di là,
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri, nel cielo e per terra:
Viva la pace, abbasso la guerra.


(Il pulcino marziano - Gianni.Rodari)
Ho visto , a Pasqua, sbarcare
dall’uovo di cioccolato
un pulcino marziano.
Di certo il comandante
di quell’uovo volante
di zucchero e cacao
con la zampa ha fatto ciao.
E il gatto. Per la sorpresa
non ha detto neanche: “Miao”.


(È Pasqua - Roberto Piumini)
Alla Pasqua
Dell’anno passato
Un palloncino
Mi era scappato.
Mi era scappato
Nell’alto del cielo,
Io lo guardavo
E piangevo piangevo.
Anche quest’anno
Un pallone è volato
Ma io ho riso
Felice e beato.
Il palloncino
E’ andato lassù
Ma io quest’anno
Non piango più.


(Buona Pasqua, Mirò Editore)
Nei miei sogni ho immaginato
un grande uovo colorato.
Per chi era? Per la gente
dall’oriente all’occidente:
pieno, pieno di sorprese
destinate ad ogni paese.
C’era dentro la saggezza
e poi tanta tenerezza,
l’altruismo e la bontà,
gioia in grande quantità.
Tanta pace, tanto amore
da riempire ogni cuore.


(Pasqua, Guido Gozzano)
A festoni la grigia parietaria
come una bimba gracile s’affaccia
ai muri della casa centenaria.
Il ciel di pioggia è tutto una minaccia
sul bosco triste, ché lo intrica il rovo
spietatamente, con tenaci braccia.
Quand’ecco dai pollai sereno e nuovo
il richiamo di Pasqua empie la terra
con l’antica pia favola dell’ovo.


(Una campana)
Una campana
piccina, piccina
con la sua voce
fresca e argentina
si sveglia all’alba
tutta contenta
nessuna nuvola
più la spaventa.
Dondola dondola
nel cielo blu
e dice a tutti:
“Risorto è Gesù!”.


("Poesia di Pasqua" di B. Marini)
O Signore che vedi tutto il Creato
e senti ogni parola,
benedici la casa ove son nato,
il cuore mio consola.
Benedici la scuola,
che verso il ben mi avvia;
benedici la patria mia.
Ascolta la mia preghiera;
benedicimi ogni sera.


(Pasqua di Renzo Pezzani)
Ogni nube nel turchino
sembra un angelo in cammino:
primavera è nelle cose:
ogni siepe ha le sue rose.

Dentro il cor la pace vive.
Squilla intorno il campanile.
Dal sepolcro come un fiore
torna al ciel nostro Signore;
ogni bimbo guarda sù
e nel ciel vede Gesù.


(Nell’uovo di Pasqua)
Nell’uovo di Pasqua che mai ci sarà?
C’è forse nascosta la felicità?
Apritelo piano se no, la per là,
la dolce sorpresa scappare potrà.


(Pasqua di L. Schwartz)
I cieli sono in festa,
la Pasqua si ridesta,
canta felice il cuore:
è risorto il Signore!


(Pasqua è Pace)
Viene un suono da lontano,
lieve lieve, piano piano.
Entra dolce in ogni cuore
come un dono del Signore.
Tutti quanti son felici,
tutti quanti sono amici.
Con la Pasqua del Signore
c’è la pace in ogni cuore.


(Filastrocca abruzzese)
Pasqua dolce, Pasqua santa,
tu che sai di primavera,
non lo senti? E’ il cuor che canta,
ti rivolge una preghiera:
tanta gioia e prosperità
a chi ha fede e crederà.


(Pasqua di C. Del Soldato)
Mamma ti do un rametto
d’ olivo benedetto:
Iddio ti benedica!
Il ciliegio è fiorito
presso il muro dell’ orto:
mamma , Gesù è risorto
Oggi è festa di pace,
d ‘ amore e perdono:
mamma , voglio essere buono!


(Da dove viene? - G. Quarenghi)
Da dove viene l’uovo di cioccolato
se nessuno l’ha mai covato?
Da dove viene l’uovo dipinto
che quando lo mangi è vero e non è finto?
Da dove viene l’uovo con la sorpresa
se le galline non fanno la spesa?


(È Pasqua)
È Pasqua, è Pasqua!"
dice allegro il sole
mentre gioca con i fiori delle aiuole.
"È Pasqua, è Pasqua!"
già risponde il vento
mentre insegue le nubi del firmamento.
"È Pasqua, è Pasqua!"
canta allegro il cuore
"E in questo dì è risorto il Signore!"


(Uccellino venuto dal bosco)
Uccellino venuto dal bosco,
che piangendo fuggivi,
cos'hai visto laggiù?

Ho veduto di sotto gli ulivi,
sanguinare Gesù.

Uccellino venuto dal monte,
che scappavi veloce,
cos'hai visto lassù?

Ho veduto tre uomini in croce,
ed in mezzo c’era Gesù.

Uccellino venuto dal piano,
che cinguetti nel volo,
cos'hai visto laggiù?

Ho veduto dal bianco lenzuolo,
risvegliarsi Gesù.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".