Differenza tra Alto e Basso Medioevo


L'Alto Medioevo è il periodo storico immediatamente successivo alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente (476 d.C.), che arriva secondo gli storici fino all'XI secolo, ossia l'Anno Mille. Da questo momento in poi, inizia il Basso Medioevo, che dura fino alla fine del XIV secolo, più precisamente fino al 1492 (scoperta dell'America)... anche se molti tendono a porre erroneamente la sua fine con la caduta dell'impero romano d'oriente nell'anno 1453, ovvero con la caduta di Costantinopoli da parte dei turchi.



Differenze

L'Alto Medioevo è tradizionalmente considerato un periodo di crisi in tutti i campi, dovuto principalmente alla convinzione diffusa ai tempi che nell'anno Mille sarebbe arrivata la fine del mondo ma anche per l'arrivo di carestie e invasioni barbariche che costringono gli uomini a rifugiarsi nelle campagne. Carlo Magno frammenta la vasta compagine territoriale dell'antico impero, suddividendola in contee marche e ducati, ponendovi a capo un suo fidato vassallo. Nasce la società feudale e vi era un'economia chiusa (curtense), autoproduttiva e veniva usato il baratto. La vita si sviluppa prevalentemente in campagna grazie ad attività rurali (in città restano poche persone e l'unico punto di riferimento è il vescovo).


Nel Basso Medioevo vediamo una generale ripresa in Europa che riguarda tutti i campi. Con l'impoverimento delle campagne, la popolazione migra in città o addirittura costituisce una vera e propria urbanizzazione all'interno delle villanova, entro le quali vivevano signori e proprietari terrieri d'alto rango. Nasce la classe borghese, si sviluppano i commerci, le banche e i comuni. La chiesa diventa più tollerante nei confronti di questa nuova classe sociale solo verso il 1300. Ritorna la circolazione monetaria, nuove invenzioni per l'agricoltura come l'aratro pesante o il collare a spalla, si ampliano i commerci, nascono nuovi metodi di agricoltura, vi è una ripresa demografica, le città si ripopolano, vengono inventati i mulini ad acqua e a vento.

Questo periodo non è esente da problemi:

- Tra il 1095 e il 1240 ci sono state le crociate, serie di guerre fra eserciti di regni, principati cristiani europei ed eserciti musulmani

- Vi è la famosa guerra dei 100 anni tra Inghilterra e Francia che metterà in ginocchio la nazione francese che reagisce solo nel 1430 con Giovanna D'Arco morta arsa al rogo.

- Nel 1348 si presenta la piaga della peste bubbonica che ha causato più vittime nella storia dell'umanità, la popolazione europea si ridusse del 45% e, come se non bastasse, in questo periodo iniziò un'accanita caccia alle streghe, considerate ingiustamente la causa della piaga, la popolazione femminile si dimezzerà.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".