Differenza tra ladro, rapinatore, scippatore, borseggiatore


Si vestono allo stesso modo, entrano nelle abitazioni, nei negozi, nelle banche, oppure "lavorano" nelle strade poco illuminate e meno controllate  a discapito della vittima di turno che passava da quelle parti. A seconda del tipo di reato commesso vengono chiamati ladri, rapinatori, scippatori, borseggiatori ecc.
Non che un ladro si offenda se viene chiamato rapinatore, però è giusto saperli distinguere per essere più precisi possibile quando si deve denunciare un furto o una truffa ai carabinieri, oppure quando lo si sta vedendo in tempo reale coi propri occhi.

1) Un ladro è una persona che con l'astuzia o con l'inganno entra di nascosto nelle abitazioni o all'interno di negozi, per rubare tutto quello che può, ma più che altro soldi e oggetti di valore che possono essere rivenduti. Il termine ladro viene anche utilizzato nella vita quotidiana verso il proprio venditore che ruba sul peso di un prodotto o che vende la sua merce ad un prezzo esageratamente alto. Ladri, al giorno d'oggi, ce ne sono troppi e spesso rubano a persone benestanti per sopravvivere, in quanto con il vero lavoro non riescono a compensare le spese familiari. Come dice un famoso proverbio: "l'occasione fa l'uomo ladro".

2) Un rapinatore è una persona che compie una rapina, e si distingue dal ladro perché agisce a mano armata e non si fa alcuno scrupolo nell'uccidere persone innocenti, come per esempio il personale di una banca o i poliziotti che vogliono fermare il suo colpo. Senza dubbio è uno dei più cattivi di questa serie e agisce anche in squadra, il che lo rende più sicuro dei propri mezzi.

3) Uno scippatore è una persona che compie uni scippo, cioè chi prende un oggetto altrui con la forza, come una borsetta, e poi scappa via a correndo, in moto, in macchina ecc. Le sue vittime preferite sono gli anziani proprio perché sono più fragili, deboli e scarsamente abili nella corsa. Il loro obiettivo è rubare la vittima più "facile" in modo da poter scappare senza lasciare tracce e senza essere inseguiti da nessuno. Non rientra nelle loro intenzioni fare del male alla vittima, ma dato che non sono dei tipi che mollano la preda facilmente, a forza di tirare, finiscono per farle male ugualmente.

4) Un borseggiatore appartiene comunque alla categoria degli scippatori, ma solitamente ruba borse  e portafogli per lo più con destrezza e di nascosto. La vittima si accorge di essere stata derubata solo in un secondo momento.

5) Un truffatore è una persona che non ha bisogno di camuffarsi, anzi sfrutta la sua reale immagine di persona perbene per ingannare la povera vittima che gli dà fiducia. Le vittime sono persone sole, speranzose e anche credulone, come gli anziani che non hanno figli o amici con cui parlare di questi affari. Il truffatore promette di far guadagnare o risparmiare ma alla fine l'unico che ci guadagna è solo lui, la vittima ne rimane sempre fregata e quindi truffata. Un truffatore è chi commette una truffa, per esempio chi vende oggetti che non sono di sua proprietà e che a volte nemmeno esistono.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".