Tema sull'Expo 2015


Tema svolto:

Il termine Expo si riferisce generalmente a una manifestazione di tipo fieristico caratterizzata da un tema specifico, ospitata da un unico Paese organizzante ma con la partecipazione di più Nazioni e/o organizzazioni internazionali. Le esposizioni mondiali sono grandiose, vengono costruite delle aree attrezzate per accogliere milioni di visitatori che poi resteranno a uso della città.
La scorsa esposizione universale si è tenuta nel 2010 a Shanghai, in Cina, ed il tema era:"Città migliore,vita migliore".
L'esposizione universale 2015 è stata organizzata dalla città di Milano. Questa edizione è dedicata all'alimentazione: "Nutrire il pianeta, energia per la vita", è il titolo. Vuole includere tutto ciò che riguarda l'alimentazione, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo, a quello dell'educazione alimentare (anoressia, bulimia), fino alle tematiche legate agli OGM.
Il costo del biglietto per entrare all'Expo è di circa quaranta euro e quindi si tratta di un costo abbastanza accessibile ma a differenza di un parco di divertimenti dove le giostre sono tutte gratis, una volta pagato l'ingresso, bisognerà mettere mano al portafoglio per acquistare cibi e bevande, gadget e souvenir.
L'Expo non è solo un modo per discutere dei problemi del mondo legati all'alimentazione, non è solo dibattiti e conferenze, in questo spazio si potranno assaggiare cibi e specialità tipiche di tutti i piatti più importanti di tutto il mondo.
L'Expo visto dall'esterno è un evento da ammirare e da ripetere nel tempo, ma come ogni cosa fatta in grande stile ha sempre dei lati negativi nascosti. La nostra Italia vive un periodo difficile a causa della crisi (disoccupazione, costi elevati, tasse dappertutto), dei continui immigrati che sbarcano sulle nostre coste, della poca fiducia nel governo che fanno venire non pochi dubbi sulla scelta dell'Italia come luogo per ospitare un evento così importante e costoso che è l'Expo.
L'impressione è che vogliono "pubblicizzare" il prodotto italiano quando, in realtà, sappiamo bene che è marcio dentro. Basti pensare alla politica: il PD (Partito Democratico) ha acquistato in anticipo dei biglietti per l'ingresso all'Expo, per poi offrirli a prezzo scontato a tutti coloro che si iscriveranno alla tessera del partito per il 2015. Per quanto giusto possa essere il fine, considero sbagliato di per sé il concetto di pubblicizzare un partito, tra l'altro molto criticato. Inoltre qualcuno potrebbe pensare, anche se non è così, che li abbiano acquistati in anticipo per gonfiare il numero dei biglietti venduti che sarà irrisorio. L'Expo è stato creato anche per valorizzare l'Italia ma quest'ultima è governata da perbenisti e qualsiasi cosa organizzeranno o diranno è impossibile non pensare che non ci sia qualcosa di losco dietro tutta questa storia.
Infatti nel giorno dell'inaugurazione è avvenuto un violento attacco da parte dei Black Block (gruppi di vandali) che è stato immediatamente contrastato, sia sul piano mediatico, sia sul piano civile. I media sono stati bravi a minimizzare l'accaduto, mentre la mobilitazione dei cittadini milanesi si è occupata egregiamente nella pulizia e difesa della città di Milano.
Personalmente non nutro un particolare interesse per l'Expo, prima di tutto perché si trova distante dalla mia città, poi perché è costoso ed infine perché da come se ne parla sembra più una delusione che un evento imperdibile. Probabilmente se la mia residenza fosse stata a Milano ci avrei fatto un pensierino ma, ripeto, non mi sembra un'attrazione così irresistibile da indurre una persona a viaggiare da un Paese all'altro, Tuttavia non sono uno che vuole tappare le ambizioni di un Paese, anzi, ben vengano iniziative importanti come questa, a patto che il tutto non comporti nel tempo conseguenze sui propri cittadini.
Il prossimo Expo si terrà nel 2020 a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il titolo sarà "Connettere le menti, creare il futuro" e sicuramente sapranno organizzarsi meglio del nostro Paese e lo renderanno ancora più spettacolare. Forse la scelta del "futuro" rispetto all'alimentazione, sarà d'aiuto per coinvolgere più persone. Però bisogna ammettere che fino ad adesso sembra che l'affluenza per l'Expo 2015 si stia mantenendo su valori molto alti, quindi tutti quelli che speravano in un suo fallimento, saranno rimasti probabilmente delusi. Non sono un fan dell'Expo ma personalmente preferisco che tutto si concluderà per il meglio, perché non è un caso che ogni qualvolta qualcosa va storto, lo stato italiano immette delle nuove tasse per compensare i costi dovuti a scelte sbagliate.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".