Mappa concettuale: Statuaria greca classica



La statuaria greca classica (447 a.C. - 323 a.C.) è preceduta dallo stile severo per la scomparsa del sorriso arcaico e perché la figura umana è più simile al vero, si passa dal marmo al bronzo e vi sono problemi di vitalità ed equilibrio.  Gli artisti sono Kritios, Canaco di Sicione, Calamide e Sotade. I problemi di vitalità ed equilibrio si risolvono nel 460 a.C con le statue di Mirone (il Discobolco, vedi figura in visione frontale) che evita la simmetria. Inizia il periodo classico (perfetta imitazione della natura e bellezza) a cui appartengono i bronzi di Riace (450 a.C.) ritrovati nel 1972 nel mare Ionio. Il bronzo 8 anfiario è attribuito a Alcamene il vecchio, il bronzo a Tideo è attribuito a Agelada il giovane. Forse sono stati eseguiti per il monumento che ricorda il mito dei 7 contro tebe, tragedia di Eschilo.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".