Ballatetta dolente - Gianni Alfani


Testo:

Ballatetta dolente,
va’ mostrando ’l mi’ pianto
che di dolor mi cuopre tutto quanto.
Tu te ne andrai imprima a quella gioia
per cui Fiorenza luce ed è pregiata;
e quetamente, che non le sie noia,
la priega che t’ascolti, o sconsolata;
poi le dirai affannata
come m’ha tutto infranto
il tristo bando che mi colse al canto.
S’ella si volge verso te pietosa,
ad ascoltar le pene che tu porti,
traendo guai dolente e vergognosa,
lei pingi come gli occhi miei son morti
per li gran colpi e forti
che ricevetter tanto
da’ suoi nel mi’ partir, ch’or piagne in canto.
Po’ fa’ sì ch’entri ne la mente a Guido,
perch’ egli è sol colui che vede Amore,
e mostrali lo spirito ch’un strido
me tra’ d’angoscia del disfatto core;
e se vedrà ’l dolore
che ’l distrugge, i’ mi vanto
ched e’ ne sospirrà di pietà alquanto.


Parafrasi

Mia piccola, dolorosa ballata, vai a mostrare il mio pianto che mi riempie di dolore. Tu andrai per prima cosa da colei per cui Firenze risplende ed è onorata; e sommessamente , per non darle fastidio, la pregherai che ti ascolti, o sconsolata; poi le dirai mestamente come quel bando d'esilio, che mi ha colpito al cuore, mi abbia fiaccato. Se ella si rivolge pietosa verso di te ad ascoltare i dolori che tu contieni, levando lamenti, addolorata e vergognosa, descrivile come gli occhi miei siano morti per le grandi e crudeli occhiate che ricevettero allora dai suoi, che adesso piangono la mia partenza. Poi fai in modo di entrare nella mente di Guido Cavalcanti, l'unico che intende Amore, e mostragli quello spirito che strappa dal mio cuore distrutto un gemito d'angoscia; e se egli intenderà il dolore che lo distrugge, io voglio sperare che ne sospiri un poco di pietà.


Commento

La ballata, scritta in esilio, ricorda quella del Cavalcanti: è un messaggio gentile, rattristato dal pensiero della morte, che il poeta invia alla sua donna per confessare le pene che egli prova, lontano per il «tristo bando». Comprende una ripresa di tre versi e tre strofe di sette.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".