Come abilitare Silverlight, Java, Unity3D e plugin NPAPI su Chrome


L'aggiornamento di Chrome alla versione 42 ha portato non pochi problemi a tutti i fruitori di questo browser. Sono state aggiunte nuove funzionalità ma queste sono passate inosservate, dato che le cose positive vengono sempre surclassate da quelle negative. Da questa versione in poi verranno bloccati per impostazione predefinita tutti i plugin esterni al browser Chrome come Silverlight, Java, Unity3D e tanti altri ancora. Il motivo è molto semplice: vogliono rendere più sicura la navigazione su internet iniziando dalla rimozione dei plugin del browser.

Tutti i plugin esterni citati in precedenza sono plugin di tipo NPAPI e si tratta di una tecnologia vecchia e quindi poco sicura. La nuova API introdotta su Chrome è in grado di supportare i plugin chiamati PPAPI che attualmente non vengono bloccati, ad esempio l'Adobe Flash Player è uno di questi.

Copiando e incollando questo url: chrome://plugins/ nella barra indirizzi del browser approderete nella sezione dei plugin dove vi sarà possibile vedere quali plugin sono stati bloccati e che quindi non funzioneranno sui siti che continuano ad utilizzarli. Si presume però, che gli stessi autori dei siti che continuano ad usare Java, Silverlight e altri plugin simili, proveranno a fare qualcosa per fornire lo stesso servizio che facevano in precedenza.

Per il momento è ancora possibile riabilitare i plugin NPAPI e cioè quelli che hanno smesso di funzionare con l'aggiornamento di Chrome 42 copiando e incollando questo url nella barra indirizzi: chrome://flags/%E2%80%AA#‎enable‬-npapi

Successivamente dovrete dovrete cercare la voce "Attiva NPAPI Mac, Windows" e fare click sulla scritta Abilita. Infine dovrete scorrere la pagina verso il basso e cliccare sul pulsante Riavvia ora in modo che le modifiche apportate su Google Chrome siano funzionanti da subito, altrimenti le vedrete attivate al prossimo riavvio.



La sezione sperimentale di Chrome, come avverte Chrome stesso, va utilizzata a proprio rischio e pericolo. Questo significa che il browser non si prende alcuna responsabilità riguardo alle problematiche causate dai plugin NPAPI che andrete ad attivare. Inoltre tali opzioni potrebbero smettere di funzionare e addirittura sparire in qualsiasi momento senza preavviso. E' il caso dei plugin NPAPI che da settembre 2015 verranno rimossi definitivamente. Si potranno comunque utilizzare su altri browser all'infuori di Chrome come Firefox, Opera, Vivaldi, UC Browser ecc.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".