Mappa concettuale: Letteratura barocca



La letteratura barocca deve suscitare diletto, piacere (edonismo). La poetica abbandona i canoni classici del Rinascimento, ha come obiettivi lo stupore, la meraviglia, l'originalità. La poesia deve stupire con giochi verbali, fonetici, metaforici e simbolici; si usano ingegno e arguzia per sperimentare nuove forme di linguaggio. Il poeta di spicco è Gian Battista Marino ed il pubblico a cui si rivolge è aristocratico e raffinato. I nuovi generi sono il romanzo (El Don Chisciotte di Cervantes), il melodramma, la commedia dell'arte e Il Trattato scientifico/filosofico in lingua volgare di Galilei.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".