Tema sulla fiducia


Tema svolto:
L' amicizia e l'amore sono due elementi base che arricchiscono la vita di ciascun uomo, senza di essi sarebbe perduto. Ma senza la fiducia, questi due elementi non esisterebbero. La fiducia è la capacità di credere nella lealtà di una persona fino all'estremo e nel momento in cui viene a mancare, tutto crolla e l'amore e l'amicizia si sciolgono come neve al sole. Ogni qual volta in cui noi riponiamo la nostra fiducia verso un altro individuo, noi gli stiamo concedendo un pezzetto del nostro cuore, lo amiamo, lo stimiamo, lo ammiriamo, lo rispettiamo. Se qualcuno ci tradisce, la fiducia scompare e subentrano dei sentimenti che fanno male a chiunque, arriviamo anche a detestare chi ci ha mancato di rispetto, perché tradire vuol dire non avere stima di chi crede in te, vuol dire far del male intenzionalmente al solo scopo di pensare a se stessi. Quando la fiducia viene tradita, è difficile ricostruire di nuovo un rapporto con la stessa persona, perché spesso il perdono non è totale, il dubbio cova sempre nel profondo e si tende a diventare sospettosi e dubbiosi. Infatti, io credo, che una volta che qualcuno ti fa perdere la fiducia, il rapporto non ha più motivo di esistere, non si può più tornare indietro. Tuttavia non è poi così facile capire quando la fiducia è stata tradita o se non c'è mai stata, perché si tratta di falsi amici o finti amori. Se noi consideriamo che quella persona è una di cui ci si può fidare ciecamente, non facciamo altro che considerare il suo comportamento in modo diverso, deformato, indipendentemente dalle azioni che compie, rispetto a quella che magari è la realtà.
Quante volte sarà capitato di fidarsi di qualcuno a tal punto da non riuscire a “vederlo”? E quante volte, quando questo qualcuno ipotetico ha rivelato in modo incontrovertibile la sua vera faccia, ci siamo ritrovati a rileggere in modo completamente diverso alcuni comportamenti o situazioni a cui non avevamo dato peso o che avevamo vissuto interiormente in modo completamente diverso?
La fiducia, più dell’amore, è un sentimento fortemente legato all’esperienza dell’altro nei suoi aspetti più reconditi, anche quelli più oscuri e deviati, in un certo senso. La rivelazione, anche di un semplice dettaglio della vita di una persona taciuto per anni, può incrinare il rapporto fiduciario e, nonostante l’amore possa continuare ad esistere, il rapporto di coppia (ma anche di amicizia, perché no, in fondo sempre di una forma d’amore si tratta) viene irrimediabilmente alterato. La perdita di fiducia è un’anomalia che può sconquassare un equilibrio apparentemente solido e che, spesso, porta ad una rottura o a un equilibrio meno stabile del precedente. Una persona che si sente tradita e non riesce più a riporre fiducia nell’altra spesso trasferisce questa sfiducia anche nei rapporti successivi a quello che possiamo considerare fallito. Continuare ad avere fiducia negli altri dopo essere stati traditi è una sfida ma alle volte è un sintomo di non accettazione della realtà, ovvero della volontà di continuare a credere in qualcosa di diverso da quello che invece la vita ci imporrebbe di vedere.
Quindi la propria fiducia non va data a chiunque o solo a chi conviene per trarne benefici, ma a chi se la sia guadagnata nel tempo e a chi si è in grado di perdonare nel caso in cui questi non riesce a mantenerla. Siamo umani e possiamo sbagliare, certe parole possono sfuggire e certe azioni possono essere eseguite per via di un infrenabile istinto; ma siamo anche in grado di rimediare ai propri sbagli, o per lo meno si dovrebbe rimediare spinti dal senso di colpa. Se si crede nella fiducia totale, quella in cui tutta andrà bene perché l'altro è una cassaforte di segreti, si corre il rischio di non trovare mai la vera fiducia e di rimanere da soli per paura di essere traditi un domani.

LEGGI ANCHE: Frasi sulla fiducia, fidarsi delle persone



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".