Differenza fra sequel, prequel e remake


Anche se in TV trasmettono solo film ultra vecchi, credo che molti di voi avranno ugualmente sentito dire in qualche notiziario termini come sequel, prequel, remake. Si usano spesso accostati ai titoli di film del cinema che stanno per uscire o che usciranno prossimamente. Però non tutti sono a conoscenza di questi nuovi termini legati ai film e per questa ragione, in questo articolo, saranno spiegati singolarmente per individuarne le differenze.

Cos'è un sequel

Il sequel, è il seguito di un film uscito in precedenza, la cui storia ha a che fare con la trama del primo film, insomma è il "seguito". La maggior parte delle volte il protagonista è lo stesso del film precedente ed il titolo del sequel è spesso numerato proprio per indicare quante edizioni siano uscite prima (es: Scream 2 e 3, Jurassik Park 2: il mondo perduto, Spiderman 2 e 3, Il Padrino 2).

Cos'è un Prequel

Il prequel, invece narra di una storia avvenuta prima della storia narrata nel primo film (l'antefatto), in poche parole è il contrario del sequel. Es: Guerre stellari (gli ultimi 3 capitoli).

Cos'è un Remake

Il Remake (se ne vedono tanti in questo periodo) è un film che ha la stessa trama, lo stesso sviluppo, a volte anche gli stessi personaggi, di un altro film che ha avuto un enorme successo negli anni passati. Siccome sono film storici, visti e rivisti, ci si aspetta sempre molto dal remake ma a parte il livello grafico migliorato, la trama è identica e di solito anche i fans ci rimangono male del risultato ottenuto, anche se poi lo guardano ugualmente.
Es: Black Xmas (2006), King Hong (2005), Non aprire quella porta (2003), Romeo e Giulietta (2013).


Ricapitolando: il sequel è il seguito di un film uscito in precedenza, il prequel è l'opposto e parla di quello che è accaduto prima ed il remake è lo stesso film rivisto in versione moderna.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".