Riassunto breve: I ragazzi della via Pal


Editore: Ferenc Molnal
Introduzione: Ambientato nella periferia di Budapest racconta di due bande di ragazzi "I ragazzi della via Pal" e le "Camice Rosse" che si fanno "guerra" per la conquista di un campo per giocare.

Riassunto:
Il romanzo si svolge in una città ungherese e racconta le avventure vissute da un gruppo di ragazzi. Boka è il capo della “banda”, che comprende Csele, Nemecsek, Csonakos, Weisz, Gereb e Kolnay, conosciuti come i “ragazzi della via Pàl”.
Nel loro quartiere c’è un terreno su cui sorge una segheria a vapore, piena di cataste di legna e sentieri che viene definito come un vero e proprio labirinto. Al centro del terreno c’è una casupola, la segheria. I ragazzi avevano trasformato questo terreno nel loro parco giochi dove si fingevano componenti di un esercito, in cui l’unico soldato semplice e pertanto sottomesso a tutti, era il piccolo Nemecsek, un ragazzo piccolo, biondo, esile e molto ubbidiente, con una spiccata ammirazione nei confronti del “generale” Boka, e svolgeva sempre alla perfezione tutti i compiti a lui assegnati sperando di essere alzato di grado.
Un giorno Nemecsek vide il capo di una banda nemica, Franco Ats, passare per il loro territorio per rubare la loro bandiera. Franco era la paura dei ragazzi di via Pàl, ed era il capo della banda dei giardini botanici. Si era recato sino a lì per lasciare un cartello come segno della loro visita. Così una sera, Boka con Nemecsek e Csonakos, va’ ai giardini botanici e raggiunge l’isola con una barchetta. Qui vede Gereb fare doppio gioco e capisce tutto. Boka rimane confuso alla scoperta di questo tradimento, ma riescono comunque a concludere la “missione” facendosi però scoprire dai nemici. Boka aveva udito Gereb complottare con Francoun un piano per accedere al loro rifugio e conquistarlo, ma non disse niente agli altri membri della banda. Nemecsek nei giorni dopo era tornato da solo al giardino botanico per rubare la bandiera nemica, ma viene scoperto e punito da tutti. Nei giorni seguenti Nemecsek e Boka progettano un piano di difesa del loro campo, e Gereb viene cacciato. Purtroppo Nemecsek viene malmenato da Franco Ats. Questo fatto infonde nuova forza ai suoi compagni, che riescono a mettere in fuga i nemici. Nemecsek per l’impresa eroica viene nominato capitano, ma purtroppo dopo essere tornato a casa muore dopo poco tempo, e il giorno seguente tutti i ragazzi si recano a casa sua vestiti a lutto, anche il nemico Franco Ats, per piangere il loro piccolo eroe.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".