Il buio oltre alla siepe, trama e analisi del testo


TRAMA:
In questo libro, l’autore racconta in prima persona gli anni d’infanzia di una ragazza di nome Jean Louise o Scout. Lei ha circa sei anni e d ha un fratello maggiore di nome Jem. Sua madre è morta quando lei aveva solo due anni. Suo padre, Atticus Finch, invece è un avvocato e lavora nella loro città: Maycomb. La loro famiglia ha anche una domestica di colore, di nome Calpurnia. La situazione iniziale si presenta calma e tranquilla e Scout, che aveva circa sei anni e suo fratello maggiore Jem incontrano un ragazzo della loro età, di nome Dill. Insieme passano l’estate giocando ed esplorando la casa apparentemente inabitata della famiglia Radley. A settembre Dill deve ritornare a casa sua e Scout e Jem iniziano la scuola. Dopo un anno scolastico, caratterizzato da tante novità, soprattutto per Scout che frequentava la prima elementare, arrivò di nuovo l’estate. Quella estate, secondo Atticus , sarebbe stata molto difficile per i suoi figli perché lui doveva difendere Tom Robinson, accusato di violenza carnale. Le persone della loro città Maycomb, basavano ancora le loro scelte sui pregiudizi e consideravano inferiori i negri, nonostante fossero liberi. Tom era un negro e per questo, molte volte, i ragazzi hanno dovuto sopportare gli insulti dei loro compagni. Data la difficile situazione la zia Alexandra, si trasferì a casa di Atticus per occuparsi dell’educazione dei suoi figli e in particolare di quella di Scout che non si comportava come una signorina. Alcuni vicini come Miss Maudie sostenevano la famiglia Finch nel difendere Tom Robinson. Il giorno del processo, si presentarono in tribunale, con disapprovazione della zia Alexandra, anche Jem e Scout. Loro hanno visto il proprio padre che ha dimostrato l’innocenza di Tom, ma che nonostante tutto questi era ritenuto colpevole. Alcuni giorni dopo, lui ha cercato di fuggire dalla prigione e i soldati gli hanno sparato, uccidendolo. Dopo questo accaduto, Bob Ewell,
l’accusatore di Tom, offeso dal fatto che Atticus avesse dimostrato la sua ingiusta accusa, lo minaccia. Tutto sembra tornare alla normalità, ma una sera Scout e Jem, mentre tornano da una rappresentazione teatrale, da soli, vengono assaliti da Bob Ewell, che cerca di ucciderli. Il suo tentativo però fallisce, grazie all’intervento di Arthur Radley, che si fa vedere in città per la prima volta. Bob cade sul coltello e muore. Jem viene portato a casa ferito e poi arriva il dottore, che dice che le sue ferite non sono gravi. Così finisce la storia.

Autore: Harper Lee (Monroeville, 28 aprile 1926) è una scrittrice statunitense. Studiò legge e si impiegò a New York presso una compagnia aerea. Fu amica di Truman Capote che già nella prima infanzia le consigliò di scrivere racconti. Lasciò il lavoro per scrivere il suo primo libro, Il buio oltre la siepe, pubblicato nel 1960, che le valse il premio Pulitzer.
Casa editrice: Giangiacomo Feltrinelli Editore Milano
Prima edizione: 1962
Edizione del libro letto: diciassettesima edizione 1996
Caratteristiche generali del testo: racconto verosimile/ realistico
Genere Narrativo: avventuroso-storico
Finalità del libro: informare sulla situazione delle piccole città americane negli anni sessanta.
Genere testuale: romanzo
Narratore: interno


Personaggi

Personaggi principali:
- Scout: è la protagonista, figlia di Atticus Finch e orfana di madre. È un personaggio positivo, che viene descritto come una ragazza che non vuole comportarsi da signorina, ma preferisce indossare i pantaloni e giocare con i maschi. Lei narra in prima persona l’accusa di una persona innocente, che suo padre cerca di difendere. Gli abitanti di Maycomb però lo giudicano colpevole, basandosi sui loro pregiudizi.
- Jem: è il fratello maggiore di Scout ed è anche più tranquillo della sorella. Anche lui soffre le offese dei compagni di scuola solo perché suo padre ha accettato di difendere Tom Robinson. Viene descritto come un ragazzo dai capelli castani , alto e a cui piacevano gli sport.
- Atticus Finch: è il padre di Jem e Scout, ed è un avvocato; cerca di educare al meglio i suoi figli e cerca di spiegare loro che devono ignorare le offese degli altri perché anche loro hanno un modo di pensare, che è diverso dal loro, ma alla base del quale ci sono dei motivi.
- Calpurnia: è la cameriera, a cui Scout è affezionata.
- Dill è l’amico di Scout e di Jem; è un ragazzo simpatico della stessa età di Scout, un po’ più basso di lei.

Personaggi secondari:
Miss Maudie, Miss Stephanie Crawford, Miss Rachel, Grazia Merryweather, la signora Dubose, la famiglia Ewell…ecc. : abitanti di Maycomb.

Luoghi e spazio

Ambientazione: - interna: casa della famiglia Finch, tribunale, scuola di Scout e Jem;
- esterna: la città di Maycomb .

Durata della vicenda narrata: alcuni anni

Epoca in cui si svolge la storia: metà del novecento


Temi trattati:

L’autrice in questo libro affronta un problema molto importante: quello dei pregiudizi delle persone che si credono appartenenti ad una razza superiore, che porta a molte ingiustizie compiute a danno di persone innocenti. Harper Lee affronta questo problema per farci riflettere e farci capire che tutti gli uomini sono uguali e hanno gli stessi diritti.
Riflessione personale: questo libro mi è piaciuto molto perché raccontato in modo semplice da una ragazza , che non capiva perché il mondo degli adulti fosse così ingiusto. Sono pienamente d’accordo con il messaggio trasmesso dalla scrittrice e penso anch’io che non ci debbano essere pregiudizi nei confronti di nessuno.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".