Don Giovanni in Sicilia - riassunto e analisi


L’autore in questo libro racconta la storia di un uomo di circa 40 anni, che vive insieme alle sue tre sorelle Rosa, Barbara e Lucia a Catania. Loro lo considerano un uomo per bene e lo rispettano, ma non sanno che in realtà Giovanni va tardi al lavoro ,incontra sempre i suoi amici Muscarà e Scannapieco, con i quali si diverte, passa le serate nei bar e nei viaggi d’affari non fa altro che guardare le belle donne. Un giorno, però Giovanni cambia il suo comportamento solo perché Ninetta lo ha guardato negli occhi. Si rende conto di essere innamorato e abbandona i vecchi amici, facendosi dei nuovi. Lascia sole anche le sorelle, per trasferirsi in una nuova casa, che prende in affitto. Il nuovo amico di Giovanni, Panarini lo aiuta ad avvicinarsi a Ninetta e a parlarle. Presto i due si fidanzano. Dopo le nozze gli sposi si trasferiscono ad Abbazia, ma a Giovanni non piace la nuova città ed entrambi partono per Milano. Nella nuova casa quasi ogni sera venivano in visita uomini importanti come scrittori con le loro mogli. A Giovanni non piacquero molto queste visite, ma con il tempo ci si abituò. Cambiò molto anche fisicamente, ma Ninetta lo considerava un cambiamento positivo. Giovanni era dimagrito molto forse a causa del freddo di Milano, delle docce fredde o del fatto che non dormiva più il pomeriggio. Aveva del tutto dimenticato le sue vecchie abitudini e le considerava vergognose. Verso le belle mogli degli scrittori e degli scienziati, non sentiva altro che indifferenza, e quando una di loro lo baciò, non sentì niente; si rese conto solamente di aver tradito Ninetta. Dopo un po’ di tempo Ninetta gli comunicò che aspettava un figlio e i due decisero di ritornare per un tempo a Catania. Lì Giovanni forse un po’ melanconico, si ricordò della sua vita passata e pensò di aver sprecato inutilmente tutte le occasioni che ha avuto con le mogli dei suoi ospiti. Così decise che almeno per un po’ di tempo, avrebbe vissuto nella casa delle sorelle e Ninetta a casa dei suoi genitori, come ai vecchi tempi.

Autore: Vitaliano Brancati nacque a Siracusa nel 1907 e vive a Catania. Lui partecipa anche alla vita politica dell’epoca e scrive diversi libri. “Don Giovanni in Sicilia“ viene pubblicato nel 1941. Brancati muore a Torino nel 1954.
Casa Editrice: Bompiani
Edizione del libro letto: VIII
Caratteristiche generali del testo: racconto verosimile/ realistico
Genere narrativo: romanzo.
Finalità del libro: informare, in modo divertente sulla vita di un uomo di mezza età che viveva a Catania.

Ordine della narrazione: Fabula
Conclusione: ristabilimento della situazione di partenza

Narratore: esterno, in terza persona

Personaggi:
Don Giovanni- un uomo di circa 40 anni, che amava divertirsi, passare le serate nei bar per fare discorsi volgari sulla donna con i suoi amici e sfruttare tutti i piaceri della vita, ma che cambiò una volta sposato.
Rosa, Lucia e Barbara: le sorelle di Giovanni, che vivono da sole, si prendono cura della casa e si considerano per scherzo vedove di guerra, dicendo che molti dei soldati giovani morti in guerra avrebbero potuto essere loro mariti.
Muscarà, Scannapieco: i vecchi amici di Giovanni, che avevano le sue stesse caratteristiche e gli stessi interessi.
Ninetta: la giovane di cui si era innamorato Giovanni, che è diventata sua moglie.
Panarini: il nuovo amico di Giovanni, che aveva un’idea diversa dell’amore per le donne.
Personaggi secondari: Gli ospiti nella casa di Milano e il cameriere della casa affittata a Catania da Giovanni.

Luoghi: Catania, Milano ed Abbazia. Luoghi interni: le case di Giovanni e Ninetta, i bar e la casa delle sorelle di Giovanni.

Epoca dell’ambientazione: prima metà del 1900

Durata della vicenda: circa un anno

Tema: Vitaliano Brancati racconta in modo divertente e ironico le storie di Catania dove vengono messe in evidenza le aspirazioni maschiliste. La vicenda narrata nel libro è come un esempio della società italiana del tempo, piena di superficialità, sogni di grandezza e progetti ambiziosi, ma forse irrealizzabili, nel periodo delle due guerre mondiali.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".