Come guadagnare con Facebook


Chi vuole iniziare a fare soldi online non può trascurare i social network, Facebook su tutti, perché sono una vetrina gratuita per mostrare tutto ciò che si vuole. Quasi tutte le aziende, anche quelle presenti in piccoli paesi, utilizzano Facebook per informare i fans interessati sugli arrivi delle offerte nel negozio, quindi questo. Non tutti però hanno una attività reale da poter pubblicizzare su Facebook e tramite esso sperare in un incremento di clientela e quindi si devono adottare dei metodi di guadagno con Facebook alternativi.

Ad ogni modo se volete sapere come guadagnare con Facebook il primo passo è quello di creare una pagina Facebook. Non basta semplicemente crearne una perché di per sé non genera guadagni per cui prima vi illustro un po' com'è la situazione attuale delle pagine Facebook, come funzionava agli inizi e come è diventato adesso.

Tutto inizio così...

Facebook è sempre stato in continuo crescendo, anche agli inizi aveva già un numero molto elevato di iscritti ed utenti attivi ma ovviamente le cose nuove vanno pubblicizzate e rese migliori della concorrenza e così chi creava una pagina lo faceva più che altri per divertirsi, rilassarsi, chiedere pareri e fare amicizie, nessuna apriva una fanpage per scopi di lucro. E andavano tutti molto bene dato che le immagini divertenti vengono sempre ben viste.

Il nome della pagina

A dare tutta questa visibilità alle pagine Facebook era il nome della pagina, per cui si andava a scegliere nomi liberi ma ricercati e se questi non erano disponibili si utilizzavano i sinonimi. Ma comunque nei primi anni le persone cliccavano "Mi Piace" sulle pagine con una certa facilità, anche per il solo gusto di riempire la propria bacheca di contenuti di un certo interesse. Chi ha puntato su pagine con nomi generici oppure divertenti è riuscito anche a superare il milione di fans.

Il business

Chi creava una pagina su Facebook inizialmente non poteva nemmeno immaginare di riuscire a raccogliere un numero di fans così elevato e sicuramente arrivato ad un certo punto qualcuno si sarà chiesto se fosse possibile monetizzare questi risultati dato che ai tempi nemmeno i quotidiani più famosi avevano tali numeri. Condividere una notizia su una pagina Facebook portava migliaia visite e di conseguenza guadagni a chi possedeva un sito o un blog con banner pubblicitari. E così il passaparola diffusosi rapidamente ha avuto come conseguenza la crescita di pagine Facebook collegate a un sito web dotato di banner pay per click (fanno guadagnare solo se vengono cliccati), pay per impression (non serve nemmeno il click), per lead (fanno guadagnare per iscrizioni) o per sale (tramite vendite).
Il guadagno tramite un sito esisteva già da prima ma il problema è sempre stato quello di indicizzarlo su Google ma con Facebook sembrava proprio che si fosse scoperto un modo semplice per fare soldi.

e adesso?

Al giorno d'oggi Facebook è decisamente cambiato, ha introdotto un "filtro" (chiamiamolo così) che fa in modo che i fans non aumentino più come prima. In teoria basterebbe essere originale e allo stesso essere interessante agli occhi dei fans ma la realtà è che bisognerebbe pagare per far tornare la fanpage come lo era prima. Il motivo per cui le pagine Facebook non salgono di fans così velocemente è anche dovuto all'iscrizione di tante altre pagine omonime e simili nei contenuti, in quanto Facebook non avrebbe nessun motivo per favorire una pagina che scopiazza immagini e frasi dalle altre.

Adesso dato che le pagine non ingranano, molti amministratori di pagina Facebook decidono di abbandonarle e se possibile venderle; quindi c'è una sorta di mercato nero, in quanto Facebook non permette né che le pagine siano vendute né che vengono venduti i Mi Piace. Ma può mai accorgersi che tutto questo avviene tramite pagamento? NO!

Come guadagnare con Facebook

Quindi se siete riusciti a sfruttare il boom di Facebook e possedete una pagina con almeno 100.000 fans potrete ancora guadagnare qualcosa. Allo stato attuale è davvero difficile perché bisognerebbe aggiornarla scrivendo stati e pubblicando immagini di ottima qualità a tempo pieno. Eccovi alcuni possibili metodi per guadagnare con Facebook;

1) Vendere fan: il metodo illegale conosciuto con il termine inglese "black hat social marketing", consiste nell'imbrogliare gli utenti facendoli entrare in un sito con contenuti che attirano l'occhio come scoop, notizie incredibili/curiose e foto hot. Una volta entrati in questo genere di siti, per poter nascondere il popup e visualizzare il contenuto completo occorre mettere diversi "Mi Piace" ed è qui che si attiva la strategia di far mettere il proprio "Mi Piace" su Facebook che in realtà nemmeno piacciono. 
Fortunatamente Facebook si è scagliato contro questo genere di business eliminando le pagina incriminate ma questo non esclude che ci siano pagine che riescono comunque ad incrementare i visitatori e a venderli usando questo stratagemma.

2) Vendere visibilità: l'altro metodo chiamato "white hat social marketing" è abbastanza lecito ma non del tutto legale perché Facebook vieta comunque la vendita di link però a meno che non siate così stupidi da scriverlo pubblicamente non verrà preso alcun provvedimento per la vostra pagina. Questa tecnica consiste nel condividere sulla propria pagina il link di un'altra pagina Facebook, ovviamente mettendosi prima d'accordo sul prezzo e sulla durata della condivisione.
Vendere un incremento di 1000 fan può costare dai 18 ai 75€.

3) Vendere pagina Facebook: se si è in possesso di una pagina con tanti fans ma non si ha il tempo per gestirla e nemmeno quella di sfruttarla per guadagnare la si può provare a venderla. Anche questo non è permetto da Facebook però esiste la possibilità di cedere la pagina e anche qui vale la regola precedente: "Se Facebook non vede e non sa' non succede nulla". Solitamente le pagine di 1 milione di fan valgono 10.000€ però bisogna tener conto la tematica della pagina, l'età media degli utenti e la loro nazionalità. Per esempio una pagina turistica sarebbe ultra conveniente per un sito di alberghi, una pagina divertente potrebbe essere utile per un sito di barzellette o di giochi, una pagina per sole donne potrebbe essere d'aiuto per chi ha un sito al femminile ecc.
L'acquisto di una pagina da 100.000 fan può arrivare anche ai 1000€, tutto dipende dal tema scelta e dalla interattività degli utenti.

4) Affittare pagina Facebook: e se non si ha il coraggio vendere la propria pagina su Facebook si può provare ad affittarla inserendo un "creatore di contenuti" che ha il potere di scrivere e cancellare i post ma non la pagina stessa. Questa pratica può anche essere utile per incrementare ulteriormente i fans se vengono scritti contenuti di qualità, nel caso peggiore si guadagnano i soldi per l'affitto.
Prendere in affitto una pagina da 500.000 fan può costare dai 300 fino alle 1000€ al mese.

Acquistare una pubblicità su una pagina da 1 milione di fan (semplice aggiornamento di stato, mezz’ora in evidenza e tolto dopo 24 ore) può costare dalle 15 alle 35€.

5) Affiliazioni: vengono utilizzate da chi possiede un sito ma alcune di esse offrono link che si possono inserire pure su Facebook rispettando il loro regolamento. Tra queste affiliazioni ci sono Prclick (paga 1 cent a click e anche per vendite), oppure ADVPlace (per iscrizione sui giochi) ecc.

Segnalo anche l'affiliazione di Guardalo.org che permette di guadagnare condividendo video o caricandoli sul sito, ovviamente dovranno anche essere visualizzati dagli utenti.

Ricordo che il trucco di aumentare i fans su Facebook tramite quei siti di scambio Mi Piace non servono a nulla per fare soldi perché sono per il 98% account fake utilizzati solo per questi scopi; l'unica cosa che potrebbero avere di utile è rendere le pagine più credibili togliendo quello zero fisso di Mi Piace portandolo ad almeno 1000 fans. Comunque ho scritto un altro articolo su come incrementare i fans su Facebook in modo legale e con impegno.


LEGGI ANCHE: Come guadagna il fondatore di Facebook?



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".