Traduttore italiano napoletano online


Come ogni lingua, il napoletano lo si può studiare ma è difficile da imparare come una persona del posto. Nemmeno i ragazzi campani lo parlano perfettamente e per completare un discorso orale spesso ricorrono all'italiano, probabilmente quelli che lo parlano meglio sono proprio le persone anziane di Napoli. Non è da considerarsi una lingua volgare bensì una lingua ricchissima di colori, di modi di dire e di sfaccettature di significato uniche. Sa esprimere i sentimenti come nessun altro dialetto. Inoltre il napoletano non è parlato solamente in Campania ma anche in altre regioni italiane del meridione tra cui: Basilicata, Calabria, Abruzzo, Molise, Puglia, Lazio. Se pure voi volete parlare napoletano nel caso in cui andrete a fare un viaggio in una di queste regioni, il consiglio migliore è quello di utilizzare uno fra questi siti sotto elencati:

1) Giggino: è l'unico traduttore automatico italiano napoletano che il web ci offre e, non sempre ci azzecca con le traduzioni (la speranza è che lo migliorino). Il suo funzionamento è molto semplice, come il caro vecchio Google traduttore, dovete inserire prima la parola o la frase in italiano e poi cliccare sul pulsante "Traduci in Napoletano" per poter leggere la traduzione di Giggino. La traduzione inversa e cioè da napoletano a italiano non è presente, probabilmente perché sarebbe comunque difficile scrivere tali parole se non tramite un copia incolla.

2) Globe: usatelo come alternativa a Giggino, in quanto questo non è un vero traduttore automatico ma un dizionario ed infatti le parole dovete inserirle una alla volta. In compenso esegue anche la traduzione inversa da napoletano a italiano, così se su internet trovate dei commenti in napoletano vi basterà copiarli ed incollarli parola per parola per capirne il significato.

3) Ndonio: su questo sito non troverete né un traduttore né un dizionario, però è presente un bel elenco di parole comuni della lingua napoletana tradotte in italiano, probabilmente vi sarà utile quanto gli altri due siti precedenti.

4) Dialettando: selezionando la regione Campania potrete trovare le parole tradotte in napoletano.

5) Wikipedia napoletano: la celebre enciclopedia online è disponibile anche in lingua napoletana, non contiene tutte le ricerche esistenti ma è già un inizio e poi si ricorda che ognuno può aggiungere la propria conoscenza.

6) Wikiquote: tantissimi proverbi napoletani.

7) Wikiquote 2: qui potete trovare alcuni modi di dire napoletani.

Se siete interessati a comprare un dizionario italiano napoletano in formato cartaceo consiglio di andare sul sito Amazon, se ne trovano anche a prezzi molto contenuti.



8 commenti :

  1. non è vero che Giggino è il miglior traduttore italiano-napoletano. Avevo chiesto la traduzione dela frase CHE MI HAI FATTO e mi ha risposto: CA M'AIE FATTO. La corretta traduzione è: CHE M'HE' FATTO! Se non conosce la grammatica non può essere un ottimo traduttore. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La grafìa esatta è a mio avviso : che m'hê fatto
      (hê è contrazione o crasi da haje con j semiconsonante)

      Elimina
    2. giggino fa cagare come traduttore italiano-napoletano o viceversa.
      e come dire che la pizza che fanno in inghilterra (per esempio) è uguale a quella di napoli, tanto l'olio sta pure là...

      Elimina
    3. Purtroppo è il migliore perché gli altri non sono traduttori ma solamente dei dizionari.

      Elimina
  2. Il mare.
    Vorrei ce cento violini accompagnassero la voce del mare.
    Vorrei che i bambini del mondo coprissero con la loro voce il rumore del mare.
    Vorrei che cento rose di tutti i colori terrebbero il profumo del mare.
    Vorrei che la tua forza fermasse la mano di questi delinquenti che promettono la speranza e la libertà ma danno solo morte a tanti bimbi innocenti.
    Vorrei che cento messaggi dentro a cento bottiglie fossero inviati e letti da tutti i potenti del mondo, affinchè fermassero queste carrette del mare.
    E tu mare nostro, non fai niente per porre fine che questi si arricchiscono dando solo morte.
    E tu che sei il padrone del mare accoglili nelle tue braccia e dai a loro la tua pace.

    RispondiElimina
  3. "Giggino" è un ignorante crasso! Non sa scrivere n napoleteao; usa l'apostrofo invece dell'aferesi e non scrive le vocali finali afone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scriveteglielo sulla sua pagina Facebook, magari coi vostri consigli riuscirà a perfezionarlo.

      Elimina
  4. E vabbuoh, c'amma fa? (Giggino: e va bbene, ca' amma farè) Robb de matt!

    RispondiElimina

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".