Mappa concettuale: Neocolonialismo



Nel 20° secolo col crollo degli imperi coloniali nascono nuovi stati autonomi governati da leader politici locali che controllano la produzione, da cui l'occidente ottiene diversi vantaggi come la vendita di altri prodotti, prestiti per i debiti dei paesi poveri, sconti fiscali, manodopera a basso costo, e le industrie arricchiscono le società che le finanziano USA-URSS.  Le superpotenze appoggiano militarmente e economicamente le fazioni locali schierate con loro per il potere. I paesi indipendenti delle superpotenze Asia, Africa e America-Latina sono poveri e sottosviluppati, sono il 3° mondo.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".