Riassunto: Ivanhoe di Walter Scott


La vicenda inizia con l’apparente ospitalità di Cedric, un nobile inglese, detto appunto il Sassone, nei confronti di due Normanni: il templare Braian de Bois Guibert e il priore Aymenr. La stessa sera, giunge al suo castello un altro ospite, un ebreo, Isaac di York , malvisto dai presenti, e un pellegrino, reduce dalla guerra i Terra Santa.
Durante la cena tutti gli ospiti hanno modo di conoscere la bella Lady Rowena, la figlia adottiva di Cedric.
Poco tempo dopo, durante la serata, il pellegrino scopre che il templare ha intenzione di uccidere Isaac perché è ebreo e così riesce a salvarlo da morte certa facendolo scappare grazie all’aiuto di Gurth il guardiano dei porci di Cedric. In segno di gratitudine Isaac promette al pellegrino, che in realtà è Ivanhoe sotto mentite spoglie, un’armatura e un cavallo.
Questi doni permettono poi a Ivanhoe di prendere parte al torneo indetto dal Principe Giovanni, fratello del re Riccardo Cuor di Leone che usurpa il trono del re mentre quest’ultimo è impegnato nelle crociate in Terrasanta. Durante questo torneo, Ivanohe ancora una volta non rivela la sua vera identità facendosi chiamare solo “Cavaliere Diseredato”.
Non a caso sceglie questo nome: infatti è stato diseredato dal padre, Cedric il sassone, perché innamorato e ricambiato dalla bella Rowena già promessa ad un altro giovane: Althesane.
Durante la gara il cavaliere diseredato grazie alla sua abilità e all’aiuto di un altro cavaliere in incognito, Il cavaliere Nero, sconfigge molti avversari riuscendo a vincere il torneo.
La sua identità segreta però viene svelata perché ferito, Ivanhoe cade a terra e perdendo l’elmo rivela il suo volto ai presenti tra cui Cedric e Lady Rowena.
Nella confusione, Ivanhoe viene portato via da Isaac e da sua figlia Rebecca che hanno intenzione di curarlo. Mentre sono in viaggio i tre incontrano Cedric, i suoi servitori, Althesane e lady Rowena anch’essi di ritorno verso il proprio castello.
Improvvisamente però vengono aggrediti da un gruppo di briganti che portano il gruppo al castello di Front de Beuf perché, De Bracy, un nobile normanno, vuole sposare Lady Rowena mentre invece il Templare de Bois-Guilbert ha intenzione di sedurre Rebecca. Dopo una breve ma rigida prigionia, vengono liberati grazie all’intervento di Locsley, un abile arciere che i protagonisti hanno incontrato durante il torneo e che poi si rivelerà Robin Hood. Egli riesce a liberare Cedric travestendolo da frate e libera gli altri prendendo d’assalto il castello con l’aiuto di alcuni suoi amici. Durante lo scontro Althesane sembra perdere la vita a causa di una ferita, ma poi, in seguito, rientra in scena raccontando che è stato dato per morto dai frati che volevano impadronirsi delle sue ricchezze. Furono messi in salvo tutti i prigionieri eccetto Rebecca, che viene presa da De Bois Guilbert e portata nella sede dei Templari dove viene ingiustamente processata e condannata a morte per stregoneria. L’unico modo per salvarle la vita è far combattere un cavaliere mandato dal padre di Rebecca, Isaac, contro Bois Guilbert in persona. Su richiesta di Rebecca, sarà Ivanhoe il cavaliere che si batterà per salvarla.
Alla fine, su invito del re Riccardo in persona, Cedric perdona il figlio Ivanhoe e finalmente acconsente alle nozze fra i due giovani innamorati, Ivanhoe e Rowena.



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".