Commento: Fides, Pascoli


di Giovanni Pascoli
Commento:

Contrapposto ad un mondo reale, notturno cupo, in cui il "...cipresso nella notte nera scagliasi al vento, piange alla bufera..." (bellissime sinestesie), c'è quello illusorio evocato dalle parole della mamma, a cui il bimbo crede (la "fides" significa fiducia), tanto che si addormenta protetto nel nido dell'amore familiare, sognando ..i rami d'oro, gli alberi d'oro, le foreste d'oro...", che non esistono, ma a cui è rassicurante credere.

Questa lirica tratta da "Myricae" è la tipica rassicurazione che fa ogni mamma, la sera, presso il lettino del suo bambino per farlo dormire rapidamente eliminando così tutti i suoi cattivi pensieri precedenti come i fantasmi della notte e le paure della vita...

LEGGI ANCHE: Analisi Fides



Nessun commento :

Scrivi un commento

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".