Come pulire lo schermo del PC portatile (LED, LCD) o monitor vecchi


come si deve pulire lo schermo del computer
Quando si parla di pulizia del computer la prima cosa che viene in mente sono tutti quei programmi installati e che non si utilizzano più e che sarebbe giusto rimuoverli per alleggerire il carico dell'hard disk. Stavolta, però, per pulire il pc intendo la polvere che si è depositata sullo schermo, le ditate e le macchioline di saliva causate da improvvise risate o da precedenti raffreddori. Il bello è che anche stando ore e ore davanti allo schermo non si nota lo sporco presente su di esso, questo perché nascosto dal bagliore che emette quando è acceso, però se provate a disattivare il monitor noterete in controluce tutte le macchie di sporco, tra l'altro si notano meglio con la luce del giorno.
Anche se il computer lo posseggono tutti, pochi sanno cosa si deve fare per pulire lo schermo e chi non può chiedere aiuto a gente esperta si affida ad internet che è pieno di informazioni utili ma mai come in questo caso ho trovato consigli pericolosi che incitano ad usare alcooldetergenti per vetri o per mobili che anziché pulire il pc dalle impronte di dita vi ritroverete delle odiose strisce sullo schermo che non andranno più via.

Quindi per pulire lo schermo del pc portatile non vanno bene i consigli della nonna ma quelli di persone che il computer lo utilizzano e soprattutto lo puliscono periodicamente, eccovene alcuni:

Assicuratevi di aver spento il pc (non solo lo schermo). 

Schermo del PC fisso vecchio

Se possedete un pc fisso con schermo di tipo CTR, cioè quelli all'antica, enormi, proprio come le televisioni di una volta potete pulirli con un panno morbido nuovo in microfibra; se il panno è già stato usato in precedenza scotolatelo per togliere eventuali residui di polvere e controllate che sia ancora morbido per non graffiare lo schermo. Con gli schermi vecchi la pulizia risulta molto facilitata ed anche se sembrano indistruttibili, cercate di limitare la forza per rimuovere lo sporco superficiale. Avendo rimosso la polvere, saranno rimaste sullo schermo le solite macchioline (tante ma piccole), per rimuoverle dovete inumidire una piccolissima parte del panno con acqua distillata e passarlo pian pianino su una macchia per volta, il panno deve essere così poco bagnato che si deve asciugare strofinando sullo schermo la parte del panno asciutta.

Schermo del PC portatile

Se nei vecchi monitor potevate usare il panno morbido con maggiore decisione, con quelli nuovi LCD, a LED o al plasma dovete essere molto delicati, dovete dosare la forza quel tanto che basta per rimuovere la polvere; questo significa che le macchie non andranno via. Dato che i portatili hanno un costo elevato non mi sento di consigliarvi l'uso di un semplice panno leggermente umido, io continuo a fare così e non ho mai avuto problemi ma in questo caso è più giusto recarsi in un negozio d'informatica, o in un centro commerciale nel reparto TV e PC e cercare il kit completo con un detergente tipo gel, fazzoletti asciutti e fazzoletti umidi (tipo quelli per il viaggio), il tutto costa circa 15 euro e può essere usato svariate volte.
Nel kit ci dovrebbe essere un pennello con setole morbidissime e che dovete usare per rimuovere la polvere in superficie, dopo aver tolto la polvere dovete utilizzare il fazzoletto asciutto e passarlo sullo schermo con molta delicatezza. Tolto tutto ciò che si può togliere da asciutto si può iniziare ad usare il gel a spruzzo come indicato nelle istruzioni del kit (a spruzzo in diverse zone dello schermo) e poi utilizzare i fazzoletti semiumidi. Non è detto che ci siano i fazzoletti umidi all'interno della confezione, in alternativa potuto spruzzare il gel direttamente sui fazzoletti asciutti. Dopo aver passato il gel sullo schermo dovete aspettare che si asciughi da solo (non usate né phone né la luce del sole per velocizzare i tempi).



2 commenti :

  1. Su un sito avevo letto che lo schermo va pulito con un panno morbido ma invece dell'acqua distillata si deve usare l'aceto (e quindi alcool), mi è sembrata una fesseria e non l'ho seguito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. consigliano l'aceto bianco che poi deve essere diluito con l'acqua (50 e 50) ma dato che sono le stesse case produttrici a sconsigliare le soluzioni "Fai da te" ho preferito non scriverlo dato che non sarò io a testare questa soluzione sul mio pc, meglio andare sul sicuro ;)

      Elimina

I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".