Commento: San Martino del Carso, Ungaretti


Commento: San Martino del Carso, Ungaretti

di Giusepe Ungaretti
Commento:

La distruzione di un paese diventa l’emblema del dolore spirituale del poeta. E’ una lirica scarna senza effusioni sentimentali. Il poeta rivive in essa lo strazio provato in quelle ore lontane avvampanti di fuoco e cariche di dolore. Come avrai rilevato, la poesia è impostata sul confronto tra il paese e il cuore del poeta: le case di S. Martino ridotte e brandelli, il cuore del poeta straziato dal dolore e dalle rovine della guerra. Alla realtà spaventosa e drammatica della guerra, è possibile opporre solo il calore del ricordo e la fragile arma della poesia: per tanti compagni sventurati che la morte ha inghiottito, il caldo del poeta rappresenta l'ultimo disperato legame con il mondo della luce, della vita. Ritorna dunque il valore della poesia come testimonianza e memoria, che Ungaretti aveva già esplicitato nella lirica In memoria.

Nessun commento:

Scrivi un commento

Se trovate imperfezioni o volete aggiungere qualcosa all'articolo lasciate un commento.
Per commentare, dovete usare un account Google / Gmail.